Covid, l’Oms boccia il modello Italia: quinta per decessi, seconda per contagi. Oggi altri 152 morti

mercoledì 4 Maggio 20:18 - di Penelope Corrado
Dati Oms Covid

Sono 47.039 i casi Covid nelle ultime 24 ore in Italia contro i 62.071 di ieri e, soprattutto, gli 87.940 di mercoledì scorso quando però si erano ‘recuperati’ – con un elevato numero di tamponi – anche tutti i casi non rilevati per il ponte del 25 aprile. I tamponi processati sono 335.275 (ieri 411.047) con un tasso di positività che scende dal 15,1% al 14%.

I decessi sono 152 (ieri 153): le vittime totali dall’inizio dell’epidemia salgono così a 164.041. Le terapie intensive sono 5 in più (ieri -2). Ci sono infatti 42 ingressi del giorno, e arrivano a 371 totali. I ricoveri ordinari, invece, risultano 81 in meno (ieri -99). Raggiungono in tutto 9.614. Dati che emergono dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

La regione con il maggior numero di casi odierni è la Lombardia con 6.471 contagi, seguita da Campania (+5.341), Lazio (+4.759), Veneto (+4.468) ed Emilia Romagna (+4.306). I casi totali dall’inizio della pandemia salgono a 16.633.911. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 60.381 (ieri 67.398) per un totale che sale a 15.282.800.

Gli attualmente positivi sono 12.890 in meno (ieri -5.142), scendendo complessivamente a 1.187.070. Di questi 1.177.085 sono in isolamento domiciliare.

Gli ultimi dati Oms sul Covid bocciano il modello Italia

Continua intanto il calo dei casi e dei morti di Covid-19 a livello globale, a conferma di un trend iniziato a fine marzo. Nella settimana dal 25 aprile al primo maggio, sono oltre 3,8 milioni i nuovi contagi segnalati (-17% rispetto ai 7 giorni precedenti) e oltre 15mila i nuovi decessi (-3%), per un totale di oltre 500 milioni di casi confermati e oltre 6 milioni di morti registrati nel pianeta da inizio pandemia. E’ quanto emerge dall’ultimo report settimanale dell’Organizzazione mondiale della sanità, che indica l’Italia seconda a livello globale per nuove infezioni riportate e quinta per nuovi decessi, e rispettivamente seconda e terza in Europa per le due voci.

Dal 25 aprile al primo maggio, il maggior numero di nuovi positivi è stato registrato da Germania (558.958, -24%), Italia (384.825, -8%), Francia (382.208, -30%), Repubblica di Corea (380.455, -35%) e Stati Uniti (372.167, +27%), mentre il maggio numero di nuovi decessi è stato riportato da Usa (2.199, -5%), India (1.650, +273%), Federazione Russa (1.129, -19%), Francia (900, +2%) e Italia (898, -11%).

A livello europeo, invece, il maggior numero di nuovi positivi è stato segnalato da Germania (558.958, 672,1 su 100mila abitanti, -24%), Italia (384.825, 645,2/100mila, -8%) e Francia (382.208, 587,7/100mila, -30%). In testa per più decessi registrati ci sono invece Federazione Russa (1.129, meno di 1/100mila, -19%), Francia (900, 1,4/100mila, +2%) e Italia (898, 1,5/100mila, -11%). Ma, tanto per fare un esempio, la Russia ha vaccinato solo un cittadino su due, contro gli 8 italiani su 10 già vaccinati, con tanto di mascherina e green pass.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *