Ucraina: FdI, Fuan e Azione Studentesca raccolgono a Torino 800 chili di generi alimentari e farmaci

venerdì 18 Marzo 16:50 - di Redazione
Ucraina

Raccolta per l’Ucraina organizzata a Torino da Fratelli d’Italia, Azione Studentesca e Fuan-Azione Universitaria. In una settimana raccolti 800 chili di generi alimentari non deperibili e farmaci. Sono stati organizzati una decina di banchetti sul territorio con gli eletti di Fratelli d’Italia e il consigliere comunale Paola Ambrogio. I beni sono stati inscatolati e suddivisi per genere, predisponendo una sintetica bolla di accompagnamento da esibire alla frontiera ucraina.

Raccolti ottocento chili di generi alimentari per l’Ucraina

«Ci siamo – scrivono in una nota Azione Studentesca e Fuan-Azione Universitaria – quindi, prodigati per noleggiare un furgone che potesse contenere tutto il ricavato e siamo partiti per la consegna, contrassegnando il furgone come spedizione di aiuti umanitari. Alla frontiera con l’Ucraina, siamo passati senza problemi proprio grazie all’esibizione delle insegne, non è stato necessario richiedere preventivamente il visto d’ingresso. In poche ore abbiamo raggiunto il villaggio di Stare Selo, poco fuori Leopoli e che ospita numerosi nuclei familiari, dove abbiamo consegnato gli ottocento chili di aiuti che saranno successivamente smistati all’interno del Paese».

Il ringraziamento degli ucraini

E poi ancora. «L’accoglienza degli ucraini – raccontano – è discretamente buona, in numerosi casi siamo stati fermati da civili che ringraziavano per quanto stavamo facendo e per il supporto italiano. All’interno dell’Ucraina non abbiamo incrociato, pur percorrendo la strada principale da Przemisl a Leopoli, convogli umanitari europei e gli stessi ucraini ci hanno confermato che di aiuti umanitari ne stanno arrivando pochi. Potrebbe essere un’iniziativa interessante organizzare un convoglio umanitario per Leopoli, contattando il sindaco per tramite delle autorità diplomatiche, per consegnare gli aiuti, la strada è ancora completamente percorribile e discretamente sicura».

Ucraina UcrainaUcraina Ucraina

Ucraina Ucraina

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *