Roma, spaccio tra l’Esquilino e l’Appia: tre in manette. Un gambiano ingoia otto ovuli di eroina

venerdì 4 Marzo 11:38 - di Redazione
Roma

A Roma arrestate per spaccio tre persone tra l’Esquilino e il quartiere Appio di Roma. Gli agenti del commissariato Esquilino hanno scoperto che un cittadino del Gambia spacciava sostanze stupefacenti, nelle zone di Piazza Vittorio e via Principe Eugenio, a Roma. In particolare, gli agenti hanno notato un 39enne dirigersi in via Pianciani, dove ha incontrato una persona. Nel momento in cui gli agenti si sono avvicinati per accertare se vi fosse una cessione di sostanza stupefacente, i due hanno tentato di fuggire, ma mentre uno di loro è riuscito ad allontanarsi frettolosamente facendo perdere le tracce, il 39enne è stato fermato e sottoposto a controllo di polizia.

Roma, arresto un gambiano per spaccio

La perquisizione personale ha permesso di trovare 8,11 grammi di hashish, inoltre da referto medico è stato riscontrato che l’uomo aveva ingoiato 8 involucri contenenti 5,30 grammi di eroina. Dopo l’udienza di convalida all’uomo è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Roma.

Roma, in manette una donna

In Largo di Santa Vittoria in Matenano, a seguito di un mirato servizio di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, sempre gli agenti del commissariato Esquilino hanno arrestato una donna di 44 anni. I poliziotti, venuti a conoscenza della presenza di una donna dedita allo spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, nel quartiere Fidene-Nuovo Salario, hanno intercettato l’autovettura utilizzata dalla stessa e, avendo avuto il fondato sospetto che stesse concretizzando una cessione di sostanze stupefacente gli agenti hanno deciso di intervenire e sottoporre la donna al controllo.

La perquisizione ha permesso di rinvenire all’interno del sacchetto che la donna aveva tra le mani 125 singoli involucri, per un totale di 134,6 di cocaina, 40 euro in contanti e tre fogli manoscritti riportanti cifre riconducibili all’attività di spaccio. Per la donna è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

A Grotta di Gregna trovate diverse dosi di cocaina ed eronia

Gli agenti della Polizia , sempre in un’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, in via Grotta di Gregna, a seguito di mirati servizi di osservazione, hanno arrestato un 37enne romano già conosciuto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato sorpreso dagli agenti, riusciti ad accedere all’interno del suo appartamento, dopo aver atteso l’uscita di un conoscente, mentre era intento a trafficare all’interno di un mobile. Sono state rinvenute varie dosi e bustine, tra cocaina ed eroina, oltre ad un bilancino di precisione, intriso di sostanza stupefacente, materiale per il confezionamento, sostanza da taglio ed un importo di oltre duemila euro, probabile provento dell’attività di spaccio. Al termine dell’udienza di convalida, il 37enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *