Meloni: presidenzialismo avanti tutta anche nel nome di Tatarella. Al via la raccolta di firme online

9 Feb 2022 19:54 - di Sara De Vico

Presidenzialismo, avanti tutta.  “Non è un caso che una delle battaglie caratterizzanti di Pinuccio sia stata proprio quella legata alla riforma in senso presidenziale dello Stato”. Così Giorgia Meloni in un video collegamento alla presentazione del libro inedito del ‘ministro dell’Armonia’ organizzata dalla Fondazione Tatarella. La leader di Fratelli d’Italia approfitta del ricordo dello storico esponente missino per rilanciare la battaglia del presidenzialismo. Tornata di stretta attualità con le elezioni del presidente della Repubblica.

Meloni: il presidenzialismo nel nome di Tatarella

La Meloni è pronta a passare dalla parole ai fatti. E sfida alleati e avversari. “Il 28 febbraio arriverà in Aula la proposta di legge di Fratelli d’Italia sul presidenzialismo. E vedremo come si comporteranno in questa occasione le forze politiche al di là dei proclami”. Quella dell’elezione diretta del capo dello Stato è una battaglia di destra che viene da lontano. ”Tatarella inventò il periodico Repubblica presidenziale‘ e lanciò la riforma-bandiera che poi ha caratterizzato tutto il suo impegno”. Una battaglia – aggiunge la leader di FdI – combattuta da pioniere. E  che oggi, a tanti anni di distanza, rappresenta una delle battaglie principali che Fratelli d’Italia porta avanti in Parlamento e nella Nazione.

È l’unico cambiamento reale per far nascere la Terza Repubblica

Perché il presidenzialismo – prosegue la Meloni – è l’unico cambiamento reale che può consentire tutti gli altri. “È l’unico strumento per far nascere davvero la Terza Repubblica, ammesso che sia mai nata la Seconda. Un presidente votato dagli italiani, legittimato dagli italiani e che risponde del proprio operato solo di fronte ai cittadini è la più importante riforma costituzionale che si possa regalare all’Italia. Una Nazione che ha bisogno di stabilità. Ma che ha anche la necessità di passare da una democrazia interloquente a una democrazia decidente”. Il presidenzialismo – sottolinea ancora l’ex ministro della Gioventù –  consentirebbe agli italiani di sapere un minuto dopo lo svolgimento delle elezioni chi governa l’Italia e come la governerà . E consentirebbe alla nostra Nazione di discutere serenamente anche dell’articolazione dei poteri decentrati e di autonomie. Senza temere spinte centrifughe”.

“Ancora attuali le parole di Pinuccio sui poteri forti”

Meloni definisce Tatarella un ”grande innovatore e precursore”. ”Ricordiamo tutti la celebre intervista del 10 agosto 1994 al quotidiano La Stampa. Nella quale da vicepresidente del Consiglio non aveva paura di fare nomi e cognomi e di denunciare senza mezzi termini quei ‘poteri forti’ che si opponevano al cambiamento. Che volevano ‘diventare lo Stato’ e sottrarre al popolo porzioni crescenti di sovranità politica ed economica”. Parole di estrema attualità, sottolinea la Meloni. “Se pensiamo alla situazione nella quale si trova oggi l’Italia. Una Nazione che rischia di essere a sovranità limitata. Umiliata da anni di governi non scelti dai cittadini. E nella quale la volontà popolare non conta o rischia di contare molto poco. Anzi può essere spesso vilipesa e calpestata“.

Fratelli d’Italia: al via la raccolta firme online

Fratelli d’Italia annuncia il via della raccolta firme per la proposta popolare di modifica costituzionale sul sito www.presidenzialismo.it. “Da oggi, si legge in una nota, “oltre ai gazebo allestiti da Fratelli d’Italia dove 25 mila italiani hanno già firmato in tutte le città, è possibile farlo anche online grazie al sistema di certificazione Spid”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA