La clamorosa gaffe di Conte: è iscritto al M5S ma non lo sa. Grillo lo sfotte e un video lo smaschera

venerdì 11 Febbraio 15:36 - di Lucio Meo
"Era una gag", rimarcano il giorno dopo fonti di primo piano del Movimento 5 Stelle, ma ieri Conte aveva detto di non essere iscritto al M5S

“Però iscriviti al Movimento…”, dice sorridendo Beppe Grillo a Giuseppe Conte, nel video, mentre i due si salutano al termine della cena in un noto ristorante ai Parioli. La clamorosa gaffe di “Giuseppi”, interrogato pubblicamente dall’Elevato e in evidente imbarazzo, è stata ripresa dalle telecamere de ilfoglio.it. “E’ una cosa che si dovrebbe fare, sono in coda,,,”, risponde Conte al garante del M5S.

Mesi fa all’Adnkronos l’ex reggente Vito Crimi spiegò che era stato il Comitato di garanzia ad accettare la richiesta di iscrizione al Movimento 5 Stelle avanzata da Giuseppe Conte, “in considerazione dell’eccezionalità del momento“. In quel periodo infatti (era luglio) il nuovo portale del M5S non era abilitato a registrare le nuove iscrizioni. Cos’ accaduto da allora? Ecco perché dietro l’imbarazzo di Conte forse si nascond0no motivi legali…

IL VIDEO DEL FOGLIO

Conte è iscritto al M5S, precisa poi una nota

“Era solo una gag”, rimarcano il giorno dopo all’Adnkronos fonti di primo piano del Movimento 5 Stelle, tornando sulle parole pronunciate ieri sera dal garante pentastellato al termine della cena con l’ex premier, ai Parioli. “Conte – precisano le stesse fonti – è regolarmente iscritto al Movimento 5 Stelle. Solo con l’iscrizione sarebbe potuto diventare presidente del Movimento”. “Se Conte è iscritto? Assolutamente sì, dal 21 luglio, il Comitato di garanzia ha approvato la sua iscrizione”, risponde in merito all‘Adnkronos l’ex reggente Vito Crimi.

Ma nel settembre scorso, a Tor Bella Monaca, Conte era stato interrogato sulla stessa questione durante un incontro per sostenere la campagna elettorale di Virginia Raggi. “Si è iscritto al M5s?”, gli aveva chiesto il Foglio. L’ex avvocato del popolo, in evidente imbarazzo, aveva cercato l’aiuto del ministro degli Esteri Di Maio, ricevendone un suggerimento: “Ma che domanda fai?”. Un ritornello che l’ex premier ha utilizzato anche ieri sera, dopo il monito di Grillo… “Tu sei iscritto?”, ha scherzato con qualcuno…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *