Inferno a Cremona, maxi rissa fuori il pub finisce con due ragazzi in ospedale e otto denunciati

venerdì 18 Febbraio 8:33 - di Redazione
rissa

Gioventù violenta, l’ultima maxi rissa fuori di un pub arriva da Cremona: e finisce con la denuncia di 8 persone. Con 2 dei ragazzi coinvolti al pronto soccorso dell’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore con ferite al volto. E con una fuga in auto dei responsabili, che poi le immagini delle telecamere di videosorveglianza individueranno comunque di lì a breve. I fatti risalgono all’ultimo scorcio del mese di dicembre. Ma ripropongono uno scenario di aggressività giovanile che cela una rabbia sociale e una deriva violenta che la cronaca restituisce ormai quotidianamente. E dal nord al sud d’Italia…

Cremona, maxi rissa fuori di un pub

Nel caso della rissa fuori di un pub a Cremona, allora, tutto comincia intorno alle 4 di mattina, quando i carabinieri intervengono sul posto, chiamati dalla vigilanza del locale, per individuare i responsabili. Arrivati fuori del locale, però, nessuna delle persone coinvolte nel pestaggio di gruppo era presente. A riferire ai militari quanto appena accaduto erano rimasti solo gli addetti alla vigilanza e i dipendenti del locale che hanno spiegato cosa fosse successo. E così, i testimoni hanno raccontato ai militari che nel pub un ragazzo aveva fatto delle avance a una ragazza, tentando anche di abbracciarla, scatenando quindi la gelosia e la rabbia del fidanzato. Il quale, infastidito da questo atteggiamento, si è scagliato contro il presunto provocatore.

La provocazione a una ragazza scatena l’inferno

Il litigio, come sempre avviene in questi casi, non ci ha messo molto a degenerare. E alla contesa, via via, hanno iniziato a unirsi altre persone. Gli addetti alla sicurezza, notando il disordine che si stava per creare, hanno accompagnato tutti i contendenti fuori dal locale dove, vicino a una stazione di servizio, i toni dello scontro sono diventati sempre più accesi, finché una decina di giovani ha trasformato il motivo del contendere di due persone in un maxi scontro di gruppo terminato, come anticipato in apertura, con due dei ragazzi in pronto soccorso, mentre gli altri spariscono nel buio della notte, allontanandosi a bordo di alcune auto.

La rissa finisce con 2 giovani in pronto soccorso e 8 denunciati

Dopo le prime verifiche sul posto, i militari sono andati al pronto soccorso dell’ospedale di Casalmaggiore dove hanno identificato i due giovani, in attesa di individuare anche gli altri attraverso le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza del locale. Le immagini riprese mostravano la scena del litigio iniziale, vicino la pista da ballo. E l’allontanamento di tutti i giovani dal locale. Ed erano chiari i fotogrammi in cui si potevano vedere i volti delle persone coinvolte. I carabinieri al lavoro sul caso, poi, hanno analizzato le immagini dei varchi di Casalmaggiore e dei comuni confinanti, per rilevare le targhe dei veicoli transitati nelle ore successive alla rissa.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi