Drusilla e Zanicchi, ma quale battibecco… un caso inventato dai giornalisti che ce l’hanno con Iva

venerdì 4 Febbraio 15:15 - di Adele Sirocchi
Drusilla Zanicchi

Drusilla e Iva Zanicchi, storia di un battibecco che non c’è stato. Mentre c’era la voglia matta di certi giornalisti-tifosi – in prima fila l’immancabile Selvaggia Lucarelli – di silurare la Iva nazionale, colpevole di non essere di sinistra. Anzi tutt’altro.

E così si sono inventati di sana pianta una battuta con la quale Drusilla avrebbe asfaltato la Zanicchi. Il tutto tra gli applausi compiaciuti di Vladimir Luxuria, che anche lei non ci ha capito niente. Hanno raccontato, dunque, che la Zanicchi avrebbe detto a Drusilla: “Quanto sei alta”, e lei: “Sì, parecchio più di te”. Zanicchi a quel punto: “Hai anche altro più di me”. E Drusilla: “Sì, sono colta”. Nel racconto si sono persi, in mala fede, un pezzo del botta e risposta. In verità Iva Zanicchi, notando l’imbarazzo di Amadeus per la sua battuta ha rimediato: “Voglio dire, hai qualcosa di più, sei colta”. E l’altra: “Sì, colta, sono colta”. Nessuno ha asfaltato nessuno, dunque. E tra le due non c’è affatto astio. Tutto al contrario.

“Io e Drusilla siamo amiche da anni, non può esserci nulla tra me e lei. E’ stato solo un equivoco. Se vi faccio vedere i messaggini che ci siamo scambiati questa stamattina… c’è troppa stima e affetto”, così proprio Iva Zanicchi chiarisce i toni dello scambio di battute.

“Io e lei siamo amiche – sottolinea ancora Zanicchi in una conferenza stampa via zoom – anche stamattina ci siamo sentite e mi ha detto: ‘o grulla, non ti si sentiva il microfono’. Questo perché sono io che ho detto a lei: ‘tu sei colta e intelligente’. Non si è sentito che l’ho detto prima io, lei ribadiva quello che io avevo detto. Non può esserci nulla tra me e lei. E’ stato solo un equivoco, si scherza sempre sul fatto che lei è toscana, fiorentina e colta ma non c’è assolutamente nulla”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *