Brigitte Macron è trans. A processo due donne accusate della fake news sulla Première Dame

venerdì 18 Febbraio 20:40 - di Alessandra Parisi

Brigitte Macron è trans. Una bufala sul web che è costata cara a due donne. Una giornalista e una medium. Che dovranno comparire dinanzi al tribunale giudiziario di Parigi. Accusati di aver fatto circolare su internet false informazioni sulla Première Dame di Francia. Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Brigitte Macron è trans, a processo due donne

Una prima udienza è stata fissata per il 15 giugno precisano le fonti citate dalla France Presse. La fake news risale all’autunno 2021. Forse con l’intento di screditare la coppia presidenziale in vista delle elezioni di aprile. Secondo le notizie circolare sui social lady Macron sarebbe in realtà una transgender, nata uomo e il cui nome di nascita sarebbe Jean-Michel Trogneux,. Da cui l’hashtag #JeanMichelTrogneux registrato su Twitter ed altri social dal 7 novembre. Notizia diventata virale con oltre 57.000 i messaggi diffusi sui social secondo Libération.

La fake news risale all’autunno 2021

Anche i tre figli di Brigitte Macron e il fratello Jean-Michel Trogneux si sono uniti alla causa per violazione della vita privata e del diritto all’immagine. Brigitte e Jean-Michel Trogneux avevano già presentato una denuncia penale a fine gennaio per diffamazione. Non è la prima volta che Brigitte Macron è oggetto di attacchi legati al fisico o all’età agée rispetto al giovane consorte. Del resto, durante la campagna presidenziale del 2017, lo stesso Macron fu oggetto di voci su una sua presunta relazione omosessuale con l’allora presidente di Radio France, Mathieu Gallet. Voci che il diretto interessato liquidò con una battuta fulminante durante un incontro elettorale a Parigi, nel febbraio 2017.  “Non ero io, era il mio ologramma”. Secondo radio Rmc, l’attuale presidente potrebbe ricandidarsi ufficialmente all’Eliseo la settimana prossima.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *