site logo
Polemiche social su Letta nel giorno dell'ultimo saluto a David Sassoli nella basilica di Santa Maria degli Angeli con le massime autorità
Cronaca

Bufera su Letta per la foto sui social davanti alla bara di Sassoli: “Egocentrico, è una caduta di stile”

14 gen 2022 di Marta Lima

Ultimo saluto a David Sassoli nella basilica di Santa Maria degli Angeli. Ad accogliere il feretro, avvolto dalla bandiera dell’Unione europea, il picchetto d’onore secondo il protocollo previsto dai funerali di Stato, ma soprattutto la stessa atmosfera di grande affetto e stima che in questi giorni ha circondato il presidente del Parlamento europeo e i suoi familiari, testimoniata dall’omaggio delle Istituzioni ma anche dei cittadini comuni che hanno visitato la camera d’ardente allestita nella sala della Protomoteca del Campidoglio e dall’applauso spontaneo che ha salutato l’uscita della salma dalla chiesa.

Le massime autorità ai funerali del presidente del Parlamento Ue

Presenti il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella; quelli del Senato, Elisabetta Casellati; della Camera, Roberto Fico; del Consiglio, Mario Draghi; della Commissione europea, Ursula Von der Leyen; del Consiglio europeo, Charles Michel; la vicepresidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola; il premier spagnolo, Pedro Sanchez. Dopo aver letto una poesia di David Maria Turoldo che Sassoli “conosceva a memoria”, Zuppi ha concluso: “Gesù ti abbracci, nella sua grande misericordia. Buona strada. Riposa in pace: il tuo sorriso ci ricordi sempre di cercare la felicità e di costruire la speranza”.

Numerosi gli altri esponenti istituzionali e politici presenti, di tutte le forze politiche: tra gli altri, gli ex presidenti del Consiglio Romano Prodi, Massimo D’Alema e Mario Monti; il commissario europeo agli Affari economici, Paolo Gentiloni; l’ex presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, predecessore di Sassoli; diversi ministri, il segretario del Pd, Enrico Letta. A rivolgere l’ultimo saluto a Sassoli anche molti colleghi giornalisti della Rai e la direttrice del Tg 1, Monica Maggioni. Anche Fratelli d’Italia ha partecipato ai funerali di Stato di David Sassoli con una delegazione composta dal copresidente del gruppo Ecr-Fdi al Parlamento europeo, Raffaele Fitto, dal deputato e vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli e dalla vicepresidente del gruppo di Fdi in Senato Isabella Rauti.

La foto di Enrico Letta sulla bara di David Sassoli che scatena i suoi follower

Il segretario del Pd, Enrico Letta, ieri aveva deciso di ricordare l’amico e collega David Sassoli postando sui social una sua foto mentre, in raccoglimento, rende omaggio al suo feretro con una immagine del defunto alle sue spalle. Una scelta che ha scatenato furiose polemiche sulle pagine Twitter di Letta, con una pioggia di critiche, quasi unanime, a quella decisione che a tutti è apparsa inopportuna e poco rispettosa. Uno scivolone, secondo i suoi follower, molti dei quali hanno dato la colpa al suo social media tutor, ma lo hanno invitato a ritirare quel “selfie”, cosa che però non è accaduta.

Suona un po’ egocentrico ricordare qualcuno con una foto di se stessi in primo piano…anzi…a me suona molto irrispettoso. È un po’ voler mettere in mostra il proprio dolore, invece di onorare la persona scomparsa: al garbo di #DavidSassoli non sarebbe piaciuto per niente”, scrive uno. e lo sarei aspettato da un populista in cerca di selfie, ma non dal segretario del PD!”. I commenti negativi sono interrotti solo da un follower che fa notare come il picchetto d’onore sia sempre esistito, e pubblica una foto del funerale di Longo con Berlinguer sul feretro. “Ma che c’entra? La questione non è il picchetto d’onore, ma la foto sui social!”, gli risponde un militante del Pd. “Se sceglie di pubblicare una foto dove l’immagine di #DavidSassoli appare uno sfondo di una foto dove il fotografo ha messo in risalto, il biasimabile è lei, secondo me”, dice un altro. “Per chi gestisce l’account di Letta: questo tweet è brutto e fa male a Letta e al PD. Comunica il contrario di quello che vorrebbe. Mi spiace davvero che Lei faccia parte di una lunga fila di persone che non hanno pensato Ma è proprio necessaria la foto davanti al feretro?”.

Commenti
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono obbligatori.