Sondaggio, «Le piacerebbe Meloni premier?». Il 48,1% degli elettori risponde sì

venerdì 10 Dicembre 16:59 - di Federica Parbuoni
meloni premier

Il centrodestra maggioranza e Giorgia Meloni premier. Il sondaggio della Progerindex Research per la puntata di Piazzapulita non lascia dubbi sulle intenzioni di voto degli italiani. Se avessero la possibilità di andare al voto, infatti, manderebbero al governo il centrodestra e, nel centrodestra, manderebbero a Palazzo Chigi la leader di FdI, con il 48,1% dei consensi dell’elettorato di riferimento.

«Le piacerebbe Meloni premier?». Il 48,1% risponde sì

«In caso di vittoria del centrodestra, le piacerebbe Giorgia Meloni premier?», è la domanda somministrata al campione di elettori di centrodestra. Pressoché uno su due ha risposto di sì, a fronte del 38,3% contrario e di un ulteriore 13,6% di indecisi. Insomma, gli italiani assegnano un risultato netto alla leader di FdI. «Non ci costruiamo strategie», ma «avendo lei la stessa dignità politica di altri candidati, non abbiamo assolutamente scartato l’idea», ha chiarito qualche giorno fa Ignazio La Russa, ragionando su un articolo dell’Economist che dava Meloni come possibile premier.

FdI traina la maggioranza di centrodestra

FdI, del resto, continua a trainare il centrodestra come forza di maggioranza del Paese. Con il 19,3% accreditato dal sondaggio di PiazzaPulita, infatti, il partito di Meloni è, sì, secondo sulla scena nazionale dopo il Pd (al 21,2%), ma primo nella coalizione di maggioranza. La coalizione di centrodestra con Lega e Forza Italia, infatti, è complessivamente al 45,4%, staccando di ben 9 punti un’alleanza giallorossa, che si fermerebbe al 36,6% e che eventualmente potrebbe arrivare intorno al 40% imbarcando anche i partiti minori della sinistra.

Il gradimento degli italiani partito per partito

Nel dettaglio, infatti, dopo Pd e FdI si posiziona la Lega con il 18,4%, seguita dal M5S con il 15,4%, ci sono poi Forza Italia al 7,7%, Azione al 4,1%, Italia Viva al 2,5%, Sinistra italiana ed Europa Verde entrambi al 2,3%, Articolo 1 al 2,2%, più Europa all’1,6% e Coraggio Italia all’1%.

Il ruolo di Draghi tra Palazzo Chigi e Quirinale

Il sondaggio poi si sofferma anche sull’eventualità che Mario Draghi possa rimanere premier fino al 2023. Il 60,1% del campione ha risposto sì, mentre il 30% ha detto no e l’8,5% non sa. Si tratta di uno scenario che si interfaccia con la partita del Quirinale, dove Draghi è in testa alle preferenze con il 16,6%, seguita dal Mattarella bis con il 16,3% e da Silvio Berlusconi con il 10,6%. Per trovare Pier Ferdinando Casini, in questi giorni grande papabile, invece, bisogna arrivare al fondo della classifica, dove si colloca con il 2,4%.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *