Musumeci infiamma la platea di Atreju: «Sui migranti l’Europa ciarlatana ci ha lasciato soli»

giovedì 9 Dicembre 20:23 - di Penelope Corrado
Musumeci Atreju

Nello Musumeci infiamma la platea di Atreju 2021 con un accorato e franco discorso sulle politiche migratorie. Prima inchioda Luciana Lamorgese. “Mi ha detto lei stessa – ha detto il governatore siciliano rivelando un retroscena di un colloquio con il ministro dell’Interno – che Libia e Tunisia quando ha chiesto di fermare i flussi hanno chiesto in cambio i “piccioli”. Vogliono i soldi per fermare gli sbarchi».

“Sui migranti Lamorgese ha alzato bandiera bianca”

«Il ministro Lamorgese ormai ha alzato bandiera bianca. Mentre i Paesi del nord Europa non hanno nessun interesse, si girano dall’altra parte». Ma soprattutto, ha aggiunto il presidente della Regione siciliana «l’Europa non ha una politica per il Mediterraneo, non ha una politica estera». «Nonostante l’autorevolezza del premier Draghi, i Consigli Ue di giugno e di ottobre, che avrebbero dovuto porre come prioritario il tema dell’immigrazione, si sono rivelati un fallimento. I Paesi del Nord Europa non hanno nessun interesse» sul tema immigrazione, ha ribadito Musumeci, «è un dramma umano che viviamo noi e che vivono anche i sindaci del centrosinistra» dell’isola. «Questa Europa ciarlatana fa finta di guardare al Sud», ha rincarato Musumeci.

 

Musumeci ad Atreju: “Gli angloamericani hanno fatto 12mila morti in Sicilia”

”L’Europa non ha una politica per la migrazione…Non ha più una politica di sviluppo, deve cominciare a spendere sulle rotte del Mediterraneo centrale, esattamente come fa sulle rotte del Mediterraneo orientale”. A lanciare l’allarme sulla carenze dell’Europa sul fronte della gestione dell’emergenza migranti è Nino Musumeci, presidente della Regione Sicilia,nel suo intervento ad Atreju 2021. Musumeci parla della situazione particolare dell’isola rispetto al fenomeno migratorio. Ricorda inoltre i sacrifici del popolo siciliano nel corso della storia durante le varie dominazioni: ”Parliamo di un popolo generoso ed accogliente come quello siciliano, abituato a 15 dominazioni…”.

Musumeci coglie l’occasione per denunciare le vittime civili dei bombardamenti anglo-americani nel corso della Seconda Guerra mondiale: «’Vi lascio immaginare cosa significa 15 dominazioni… Gli arabi, i normanni, i greci, i romani, i piemontesi per ultimo… No, per ultimi ci sono gli angloamericani nel ’43, che hanno fatto 12mila 200 morti civili ammazzati con i bombardamenti ma questo è un altro argomento, di cui il politicamente corretto impone di non dover parlare…».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *