Il ritorno di Coez con “Volare” tra rap e anima romantica: un percorso musicale importante

giovedì 2 Dicembre 12:18 - di Camilla Bianca Mattioli
coez

“Volare” è il nuovo album di Coez, pseudonimo di Silvano Albanese, cantautore e rapper italiano. «Volare è un termine che usiamo per spiegare tanti stati d’animo diversi, dalla via di fuga a volare via come andarsene da questa terra», afferma Coez. E aggiunge: «Questo album è un sunto di quello che è stato tutto il mio percorso artistico».

Il ritorno in grande di Coez

Coez torna a più di due anni da “È sempre bello” (doppio disco di platino. Il nuovo progetto musicale è stato annunciato nello stile non convenzionale che contraddistingue l’artista, pubblicando il “Volare freestyle” su tutti i suoi canali social. È così il primo artista italiano a spoilerare il manifesto e il concept di un proprio lavoro con un nuovo brano inedito.

Perché “Volare”, i pensieri dell’artista

«L’ho fatto perché solitamente pubblico e media come primo cosa notano il titolo. Mi sono chiesto anche io quindi “Perché Volare?”. Ho deciso quindi di mettere una base e che i pensieri scorressero da soli», spiega Coez. Il disco è disponibile su cd, cd autografato, LP, LP verde autografato, bundle cd + t-shirt, bundle LP + t-shirt, bundle all in cd+LP+2 t-shirt, in edizione limitata. Il nuovo progetto è stato preceduto da due brani, “Wu-Tang” e “Flow Easy”, volti a preannunciare quello che è il nuovo percorso musicale del cantautore. Hanno mostrato due delle molteplici sfaccettature di Coez.

Tra il crudo e il romantico

Con il primo pezzo infatti è emerso il lato più crudo e prettamente rap, con il secondo è invece l’anima più romantica a essere protagonista. Il singolo “Come nelle canzoni”, ha conquistato in poco tempo il pubblico, classificandosi immediatamente nella Top 10 su Spotify, Top 10 in radio e brano italiano più “shazamato” al mondo. «I miei lavori si sono sempre caratterizzati per alternarsi tra album che andavano in un’unica direzione e quello successivo che invece rimescolava tutte le carte. “Volare” è l’album in cui rimischio tutto ma vedo già che c’è l’embrione di quello che potrà essere il mio prossimo progetto», assicura Coez.

Il percorso musicale di Coez

I brani di “Volare”, come anticipato, custodiscono tutto il percorso musicale di Coez dagli albori fino ad oggi, un viaggio a tappe che ripercorre canzoni e riferimenti che hanno formato il cantautore nel corso degli anni. “Mio fratello è figlio unico”, brano di Rino Gaetano che ha segnato l’infanzia del cantautore, compare con un sample in “Fra le nuvole”, così come un omaggio all’outro di “Born slippy” degli Underworld, brano cult della colonna sonora di “Trainspotting”, è evidente nel finale di “Faccia da rapina”, a chiusura del disco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *