Denise Pipitone, si spegne l’ultima speranza di giustizia. Archiviata l’indagine su Anna Corona

lunedì 20 Dicembre 20:26 - di Marta Lima

Archiviata l’indagine sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bimba sparita nel nulla il primo settembre del 2004 da Mazara del Vallo, nel Trapanese, quando non aveva neppure quattro anni. Il gip di Marsala, che nelle scorse settimane si era riservata, ha accolto la richiesta avanzata dalla Procura. La nuova indagine aveva visto coinvolti Anna Corona, Giuseppe Della Chiave e due coniugi accusati di false dichiarazioni al pm. L’opposizione alla richiesta di archiviazione era stata presentata da Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, mamma di Denise, solo per Anna Corona, ex moglie del padre naturale della bambina.

Denise Pipitone, esce di scena Anna Corona

Sul caso Denise Pipitone, “quante colpe ha la stampa nell’aver criminalizzato Anna Corona, assolutamente estranea a questa vicenda. C’è stato un accanimento ingiustificato, ingiustificabile nei confronti di questa donna, che doveva essere colpevole perché a dirlo era la stampa”. A dirlo all’Adnkronos è l’avvocato Gioacchino Sbacchi, che insieme a Fabrizio Torre difende Anna Corona, dopo la decisione del gip di Marsala di archiviare l’indagine sulla scomparsa della bimba sparita nel nulla il primo settembre del 2004 da Mazara del Vallo, accogliendo la richiesta della Procura. Tra i nuovi indagati c’era proprio Corona, ex moglie del padre naturale di Denise.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *