“Ammazzerò la Regina”: il giovane di origine sikh preso a Windsor aveva annunciato l’attentato (video)

lunedì 27 Dicembre 13:27 - di Guido Liberati
sikh vuole uccidere la Regina

Dopo che un 19enne di origine sikh il giorno di Natale è stato fermato mentre cercava di scavalcare l’inferriata del castello di Windsor, emerge un video un cui un uomo mascherato, armato di balestra, minaccia di “assassinare la Regina per vendicare il massacro di Amritsar del 1919”. Si ritiene che l’uomo del video, che è stato ottenuto da The Sun, sia il giovane arrestato, di cui comunque la polizia non ha ancora fornito l’identità.

Il video è stato postato da un uomo che dice di essere Jaswant Singh Chail, su Snapchat alle 8.06 del giorno di Natale, 24 minuti prima dell’arresto al castello di Windsor. “Mi dispiace per quello che ho fatto e quello che farò – si sente dire nel video da una voce distorta – cercherò di assassinare la Regina Elisabetta, per vendicare quelli che sono morti nel massacro del Jallianwala Bagh”.

Guarda il video del Sun dell’attentatore

Il riferimento è ai fatti avvenuti il 13 aprile del 1919 durante una protesta contro l’arresto di due leader indipendentisti indiani, quando furono uccise centinaia di persone – con i bilanci che oscillano tra 379 ed oltre 1.500 vittime – ed altrettante rimasero ferite quando i militari britannici aprirono il fuoco sui dimostranti, accerchiati nel giardino di Jallianwala Bagh, ad Amritsar.

Chi è il giovane di origine sikh che voleva uccidere la Regina

Nel video in cui si annuncia l’omicidio della Regina il 19enne afferma che con la sua azione si vogliono vendicare “anche quelli che sono stati uccisi, umiliati, discriminati per la loro razza, io sono un indiano sikh”. “Il mio nome era Jaswant Singh Chail, ora è Darth Jones”. conclude con un riferimento a Star Wars, visto James Earl Jones è l’attore che ha dato la voce a Darth Vader.

Interpellata, Scotland Yard ha detto che “dopo l’arresto, gli investigatori stanno valutando il contenuto del video”, a riprova che si sta considerando con la massima attenzione l’incidente. Il giovane è arrestato ora è in stato di fermo per una valutazione psichiatrica, mentre non vi sarebbero indicazioni che fosse noto alla polizia per aver rivolto altre minacce alla famiglia reale.

Oltre al video è stato postato un messaggio in cui si chiede scusa “a tutte le persone a cui ho fatto torto ed a cui ho mentito: se avete ricevuto questo vuol dire che la mia morte è vicina, per favore condividete questo messaggio e se possibile consegnatelo ai media”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *