La Bbc fa infuriare Elisabetta: la regina minaccia ritorsioni per il documentario su William e Harry

lunedì 22 Novembre 10:15 - di Viola Longo
elisabetta bbc

Stavolta è coinvolta direttamente la Regina. Elisabetta, infatti, si sarebbe unita al «disappunto» manifestato da Carlo e William per il documentario della Bbc sul rapporto tra il duca di Cambridge e il fratello Harry, intitolato The Princes and the press, “I principi e la stampa”. La casa reale avrebbe chiesto di poterlo visionare prima della messa in onda, che avverrà stasera su Bbc2. L’emittente avrebbe rifiutato, portando a una nuova crepa nei rapporti con Buckingham Palace, dopo lo scandalo dell’intervista estorta con l’inganno a Diana, confermato di recente e fortemente stigmatizzato da William.

Il documentario su William e Harry fa infuriare la Corona

Al rifiuto della Bbc di fornire in anteprima il documentario, la famiglia reale, secondo quanto riportano le cronache britanniche, avrebbe reagito minacciando di non collaborare più. Una decisione assunta non solo dai futuri re, ma dalla stessa Elisabetta, che si è unita alle proteste. Così la Bbc si è vista recapitare ben tre lettere di protesta, che coprono tutta la linea del trono: quella firmata dall’ufficio di Elisabetta e quelle firmate da Carlo e da William, al quale per altro di recente la Bbc ha tributato un programma in cinque puntate in relazione al premio Earthshot, l’iniziativa ecologica promossa dal Duca.

Elisabetta «rattristata e delusa» per la scelta della Bbc

In particolare, la Regina, che proprio ieri è tornata in pubblico dopo un mese di riposo, si sarebbe detta «rattristata e delusa» dalla scelta della Bbc, che impatta su una vicenda estremamente delicata per la Corona e dolorosa per le persone che ne sono protagoniste: l’addio di Harry, con tutto il carico di veleni, accuse e sospetti che si è portato dietro. Gli osservatori, sulla base del rapporto istituzionale con Buckingham Palace e dell’approccio improntato all’imparzialità della Bbc, fanno notare che è improbabile che il documentario possa oltrepassare il segno. Ma, ugualmente, non possono non sottolineare che la sua realizzazione è stata affidata a un giornalista di fede repubblicana, Amol Rajan. Dunque, per capire come andrà a finire, non resta che attendere la messa in onda di stasera.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *