Gigi Riva: «Ho fatto la terza dose. Le critiche dei no vax? Non mi fanno né caldo né freddo»

venerdì 12 Novembre 10:06 - di Fortunata Cerri
Gigi Riva

«Ho fatto anche la terza dose, tre settimane fa. Mi hanno chiamato e sono andato». Lo dice in un’intervista al Corriere della Sera Gigi Riva, l’ex calciatore della Nazionale azzurra. Racconta anche della sua festa per il suo 77esimo compleanno, a cui hanno partecipato «i figli, i nipoti e alcuni amici, ma eravamo tutti vaccinati». All’ospedale Roberto Binaghi di Cagliari, aggiunge, «mi hanno riconosciuto e mi hanno detto che ho fatto bene».

Gigi Riva, le critiche dei no vax

Ma non sono mancate sui social le critiche dei no vax, alle quali l’ex calciatore risponde: «Io faccio quello che voglio, non dipendo sicuramente da loro: non mi fanno né caldo né freddo. Non ho nessun problema con loro, ma quando vedo le proteste in televisione cambio canale: non si può manifestare creando il caos, picchiandosi. Non voglio neanche commentare chi si comporta così, dopo un anno e mezzo di crisi mondiale dovuta alla pandemia, dopo così tanti morti».

Gigi Riva: «La mia badante ha preso il Covid»

«Per fortuna i miei familiari e i miei amici stanno bene – aggiunge Riva – Però la mia badante, Zoia, che è ucraina e vive con me, ha preso il Covid ed è stata all’ospedale una ventina di giorni. Qui a casa è tornata dopo un mese. Ora sta bene. Per me nessun problema. Zoia, comunque, ha la sua stanza, e poi si è accorta subito di star male».

Il racconto della festa di compleanno

Gigi Riva ha anche raccontato la sua festa di compleanno organizzata dai figli. «Sono stati eccezionali. Sono venuti e hanno fatto tutto loro, io non mi sono mosso dalla sdraio. C’erano le mie nipotine, c’era anche Gianna, la madre di Nicola e Mauro. E altri miei amici, una grande torta. Sai, quelle cose che fanno piacere. La sera quando sono andato a dormire ho fatto fatica a prendere sonno, tanta era l’emozione. Il regalo più grande è stato averli lì con me».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *