Sgarbi furioso con Formigli, l’attacco a Cairo: non dice una parola sullo scempio in corso a La7

venerdì 15 Ottobre 18:23 - di Giulia Melodia
Sgarbi

Sgarbi furioso con Formigli e “Piazza Pulita” per la campagna d’odio ingaggiata contro il centrodestra in prossimità dei ballottagi attacca direttamente La7 e Cairo. E in una serie di tweet, post e video, rende giustizia a Giorgia Meloni. Attacca il giornalismo d’inchiesta pretestuoso e propagandistico. Esprime solidarietà a Guido Crosetto, che ieri in polemica con Formigli e i suoi servizi, ha abbandonato lo studio. Insomma, Vittorio Sgarbi è indignato. Furioso…

Sgarbi furioso con Formigli e “Piazza Pulita” attacca Cairo: il tweet che rende giustizia alla Meloni

Offeso e sconcertato per come, lo dice in un video postato su Youtube e ritwittato sui social – in cui, si rivolge direttamente a Fiano. A Provenzano. E a quanti che, come loro, alimentano il fumo delle polemiche per «tentare di rovesciare e orientare il giudizio delle persone». E in particolare, in una serie di tweet postati a profusione da ieri sera ad oggi, dopo l’ennesimo attacco inconsulto di Formigli e Kompagni a Piazza Pulita, si scaglia contro gli artefici alla guida di una macchina del fango che nelle ultime settimane ha scatenato una inaccettabile campagna di odio verso Giorgia Meloni. Azionando le leve dell’accusa strumentale. Della delegittimazione politica. Dell’insulto becero ammantato col pannicello caldo del diritto di cronaca. Riuscendo solo a spargere fango confezionato a tavolino e dispensato a orologeria.

E in un video Sgarbi replica e smonta gli attacchi de La7

Così, per smontare il castello di carte delle recriminazioni e delle polemiche, Sgarbi usa l’arma della verità storica. Delle citazioni culturali. Della denuncia argomentata che, oltre a rispedire al mittente accuse irricevibili e discettazioni clamorosamente demagogiche (laddove non proprio false e inattendibili), rilancia e ritwitta post. Cinguettii. E video, da un profilo all’altro dei suoi. Cita Ennio Flaiano. Pier Paolo Pasolini. Leonardo Sciascia per smontare l’accusa della sinistra di un pericolo da fascismo di ritorno. Pubblica sul suo profilo Twitter il video integrale postato ieri in rete in cui Giorgia Meloni si difende dagli attacchi di Fanpage e Piazza Pulita anche a suon di interrogativi e dubbi girati all’inviata di Formigli. E, soprattutto, si rivolge direttamente all’editore di La 7, al quale in un tweet domanda: «Ma l’editore Urbano Cairo non ha nulla da dire sul fatto che La7 si sia trasformata in uno strumento di lotta politica contro il più importante partito dell’opposizione al Governo?».

Il tweet di Sgarbi solidale con l’abbandono di Crosetto a “Piazza Pulita”: «E questo è giornalismo?»

Un interrogativo ancora senza risposta. Che segue quello twittato ieri sera quando, all’ennesimo scempio in diretta dallo studio di Piazza Pulita, Sgarbi commentando l’uscita di scena di Guido Crosetto, profondamente irritato per l’attacco concentrico in corso contro la Meloni, la Lega e il centrodestra tutto, ha postato insieme alle immagini dell’ospite costretto ad abbandonare lo studio, un eloquente: «E questo è giornalismo?». Parole che seguono e rilanciano quelle di uno de fondatori di FdI: Guido Crosetto. Il quale, abbandonando per protesta lo studio de La7, ha spiegato: «Secondo me la trasmissione è stata un plotone d’esecuzione nei confronti di Giorgia Meloni e del centrodestra. Non voglio fare la foglia di fico. La saluto, mi scuso e me ne vado». E Sgarbi lo accompagna virtualmente all’uscita con video, post e tweet. Non senza sottolineare, pubblicamente, indignazione e sconcerto…

Sgarbi

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *