Rampelli precisa: FdI voterà la mozione unitaria del centrodestra, non quella del Pd

martedì 12 Ottobre 12:52 - di Redazione
Rampelli

Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera ed esponenti di Fratelli d’Italia, precisa che il suo partito non voterà la mozione del Pd per lo scioglimento di Forza Nuova. In una sua dichiarazione durante un’intervista radiofonica, equivocata, aveva annunciato il voto favorevole di Fdi sulla mozione unitaria del centrodestra che condanna ogni forma di totalitarismo.

Rampelli: voteremo solo la mozione del centrodestra

Lo stesso Rampelli ha precisato: “Il voto favorevole di FdI cui mi riferivo in un’intervista radiofonica è sulla mozione unitaria proposta dal centrodestra che, partendo dall’assalto alla sede della Cgil, chiede la condanna di ogni forma di totalitarismo e auspica lo scioglimento di tutte le formazioni eversive che utilizzano la violenza come strumento di lotta politica. Quindi non riguarda Forza Nuova, ma tutti i soggetti che utilizzano i suoi stessi metodi“.

La mozione concordata dai tre leader della coalizione

L’iniziativa di una mozione unitaria contro i totalitarismi era stata concordata lunedì sera tra i tre leader del centrodestra Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Annunciandola, i capigruppo di Forza Italia Gelmini e Occhiuto avevano spiegato: “Non esistono totalitarismi buoni e totalitarismi cattivi e per questo motivo non è possibile per i nostri gruppi firmare o sostenere la mozione presentata dal Partito democratico”.

Un concetto che Matteo Salvini ha ribadito intervenendo alla trasmissione Quarta Repubblica di Nicola Porro: sciogliamo tutti i movimenti violenti ed eversivi, anche no tav e centri sociali. “Se il Pd ci sta, noi siamo pronti”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *