Ora il seggio vacante di Gualtieri fa gola a molti nel Pd: da Zingaretti a Cuperlo ecco il toto-nomi

martedì 19 Ottobre 16:05 - di Giovanni Pasero
seggio Gualtieri

Il collegio Lazio I della Camera, la circoscrizione XV che corrisponde alla zona centrale della Capitale, dovrà tornare al voto per scegliere il suo deputato. Con l’elezione a sindaco Roberto Gualtieri dovrà infatti lasciare il seggio della Camera, lasciato vacante da Paolo Gentiloni, vinto nel 2020 con il 62,2% dei consensi.

Tra le ipotesi circolate c’era quella della candidatura dell’ex premier Giuseppe Conte: uno scenario seccamente smentito, almeno per ora, dall’entourage del leader 5 Stelle, che si affretta a bollare come “infondata” l’indiscrezione di una corsa di Conte nel collegio romano, tornata a farsi strada incessantemente nelle ultime ore, dopo la partita delle amministrative.

I renziani puntano su Bentivogli per il seggio lasciato vacante da Gualtieri

Di recente Italia Viva aveva invece proposto il nome dell’ex sindacalista Marco Bentivogli, senza però alcun riscontro da parte degli altri alleati. Subito dopo i ballottaggi delle amministrative, Enrico Letta ha però rassicurato sulla sua intenzione di “tenere assieme tutti quelli che sono stati nostri alleati in queste amministrative”. Per questo, secondo alcuni, proprio la scelta del candidato per il collegio di Roma centro alla Camera potrebbe essere il primo test del centrosinistra unito risultato vincente ai ballottaggi. Molti, però, nel Pd romano sottolineano il fatto che dopo l’esito dei ballottaggi gli equilibri interni alla coalizione sono totalmente cambiati e la ‘golden share’ spetta ai dem. Nelle scorse settimane sono stati diversi i nomi degli esponenti Pd circolati, a partire da quelli di Gianni Cuperlo e anche di Nicola Zingaretti. Pare chiaro che la scelta del candidato per il collegio di Roma centro alla Camera potrebbe essere il primo test del centrosinistra unito risultato vincente ai ballottaggi.

In tutto questo, Pd e M5s hanno fatto i conti senza il centrodestra che potrebbe schierare un big per spiazzare gli avversari, nonostante il collegio Roma centro sia storicamente appannaggio della sinistra.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *