Mediaset e il Tg5 piangono Gianluigi Gualtieri. «Giornalista perbene, vulcanico e ironico»

giovedì 14 Ottobre 11:23 - di Mia Fenice
Gianluigi Gualtieri

Mediaset perde uno dei suoi volti più noti. È morto ieri, a soli 59 anni, il giornalista Gianluigi Gualtieri, volto storico del tg di Canale 5 fin dalla fondazione, nel 1992. Caporedattore e conduttore, è stato stroncato da una malattia. La triste notizia è stata data dal direttore del Tg5 Clemente Mimum, che sul suo account Twitter ha scritto: «Se n’è andato il nostro Gianluigi Gualtieri, un bravo giornalista, un carissimo amico, era al Tg5 fin dagli esordi. Mi-ci-mancherà moltissimo». «È stato un ottimo giornalista – ha poi ricordato Mimun con LaPresse – e un collega che faceva squadra come pochi. Le sue doti? Capacità professionale, stile e gentilezza».

Come ricorda Libero.it, la sua carriera è stata di fatto tutta all’interno della redazione romana: ha condotto il Tg5 Mattina e il Tg5 Flash, tra 2007 e 2009 e 2011 e 2014, quindi il Tg5 Notte dal 2000 al 2006 e dal 2009 al 2011, il Tg5 Minuti (2006-2007) e il TG5 Mezza Sera.

Gianluigi Gualtieri, il Tgcom24: «Uomo e giornalista perbene»

Tra i primi a dare l’annuncio anche il Tgcom 24. «Se ne è andato a 59 anni dopo una lunga malattia – si legge sul sito – il nostro collega e amico Gianluigi Gualtieri, uno tra i primi a far parte della squadra del Tg5 nel 1992, quasi trent’anni fa. Caporedattore, conduttore, Gianluigi era soprattutto un uomo e un giornalista perbene vulcanico, ironico e generoso. Lascia due figli e per tutti noi un grande vuoto. Alla famiglia vanno le condoglianze del direttore di Tgcom24 Paolo Liguori e di tutta la redazione».

Immancabile l’omaggio in diretta di Cesara Buonamici, mercoledì sera al Tg5: «Un bravo giornalista, un uomo perbene e un carissimo amico», per poi mandare un abbraccio alla famiglia di Gualtieri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *