Fratelli d’Italia festeggia il trionfo di Ciriani a Pordenone: dal Msi al centrodestra unito

martedì 5 Ottobre 8:22 - di Marta Lima

Alessandro Ciriani, appoggiato da Lista Ciriani sindaco Pordenone cambia, Ciriani sindaco Fratelli d’Italia, Forza Italia – Udc – Pordenone civica, Progetto Fvg -Alessandro Ciriani sindaco e Lega Salvini Fvg, è stato confermato sindaco di Pordenone con 14.757 voti, pari al 65,38 per cento dei voti validi. “Non vi prometto nulla di più di ciò che posso mantenere. Faremo grandi cose, insieme! Grazie per la vostra fiducia: ce la metterò tutta per onorarla!!!”, ha scritto ieri sera, dopo l’ufficializzazione della vittoria al primo turno.

Ciriani a Pordenone batte il candidato del M5S

Ciriani ha battuto largamente  Gianni Zanolin (La civica, Movimento 5 stelle, Il bene comune, Partito democratico) con il 29,88 per cento dei voti (6.745), Anna Ciriani (Lista civica Anna Ciriani sindaca -#amiamopordenone) con il 3,21 per cento dei voti (725), Vitto Claut (Coalizione etica) con l’1,52 per cento dei voti (343). Il sindaco confermato vanta una lunga militanza a destra ed è fratello del capogruppo di FdI al Senato Luca Ciriani. Il candidato sindaco del centrosinistra e del MoVimento 5 stelle, Gianni Zanolin, ha inviato un messaggio al telefono cellulare dell’avversario: “Caro Alessandro, la vittoria ti arride, larga e netta. Mi congratulo”.

Dal Msi a FdI e al centrodestra civico

Dopo essersi diplomato al Liceo scientifico Elisabetta Vendramini di Pordenone, si laurea in scienze politiche all’Università di Trieste, milita nelle formazioni giovanili del Movimento sociale italiano prima e di Alleanza Nazionale poi, nel 2009 si candida a Presidente della provincia di Pordenone a capo di una coalizione di centro-destra, vincendo con il 62,8% dei voti e resta in carica fino al 2014. Dopo aver  aderito a Fratelli d’Italia, nel 2016 si candida da indipendente a sindaco di Pordenone sempre a guida di una coalizione di centro-destra; vince il ballottaggio del 19 giugno con il 58,81% dei voti, battendo la candidata per il centro-sinistra Daniela Giusti.

Tra i migliori sindaci d’Italia

La classifica annuale sulla qualità della vita nelle città, pubblicata qualche mese fa dal Sole 24 Ore, aveva inserito anche Ciriani tra i migliori primi cittadini d’Italia. “Emerge il pregevole risultato della buona amministrazione di Verona, amministrata da Federico Sboarina, che si posiziona prima tra quelle governate dal centrodestra”, aveva fatto notare il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida. “Benissimo anche Cagliari, Pordenone e Ascoli Piceno: capoluoghi rispettivamente guidati da Paolo Truzzu, Alessandro Ciriani e Marco Fioravanti, tutti sindaci di Fratelli d’Italia, e che hanno registrato un miglioramento di moltissime posizioni nella graduatoria rispetto alle ultime rilevazioni. Ottimo anche il risultato de L’Aquila, amministrata dal sindaco Pierluigi Biondi, che addirittura risale 20 posizioni. Congratulazioni a tutti loro per l’ottimo lavoro svolto. Inoltre li ringrazio perché, in questa emergenza, sono stati il più saldo punto di riferimento per i cittadini nonostante il Governo non abbia perso occasione per scaricare oneri e responsabilità sulle comunità locali”.

Ieri, al primo turno, in una singolare sfida contro il quorum, anche il sindaco di Fratelli d’Italia Costanzo Della Porta, di San Giacomo degli Schiavoni, in provincia di Campobasso, era stato rieletto prima ancora che si chiudessero le urne.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *