Fidanza diffida Formigli e La7: “Non mandi in onda la seconda puntata di Fanpage, c’è un’inchiesta”

giovedì 7 Ottobre 13:20 - di Monica Pucci
Carlo Fidanza diffida Corrado Formigli

La difesa di Carlo Fidanza, l’europarlamentare di Fratelli d’Italia indagato per riciclaggio e finanziamento illecito ai partiti dopo la puntata dell’inchiesta video su Fanpage, ha diffidato La7 dalla messa in onda della seconda puntata. “Abbiamo diffidato La7 – spiega il difensore Enrico Giarda all’Adnkronos – perché il girato è stato acquisito dalla procura di Milano, è quindi coperto da segreto istruttorio e non può essere mandato in onda. Non è una diffida fatta per fare show, ma in diritto: il girato del giornalista di Fanpage è stato acquisito, è entrato nel fascicolo ed è sottoposto a segreto istruttorio. L’articolo 114 del codice di procedura penale ne vieta la pubblicazione, non è divulgabile con il mezzo della stampa”.

Fidanza, Formigli e l’agguato a Fratelli d’Italia

“L’inchiesta su FdI a Milano è clamorosa. Abbiano scelto di mandarla in onda integralmente e in esclusiva televisiva…”, annunciava la settimana scorsa Corrado Formigli. Integralmente, si fa per dire, visto che poi aveva fatto vedere uno spezzatino della prima puntata presente sul sito di Fanpage, guardandosi bene dal fornire l’integrale alla Meloni per consentire una valutazione dei fatti seria e approfondita. Ora che la Procura di Milano ha aperto un’inchiesta, quel materiale, secondo la difesa di Fidanza, va considerato coperto da segreto istruttorio. Poi era arrivata l’invito a venire in studio, che la Meloni ha declinato, in attesa di poter visionare il materiale “segreto”, frutto di tre anni d’inchiesta…

“Per quanto si possa fingere di non vederlo, era tutto studiato. Scientificamente, a tavolino. A due giorni dalle elezioni. Non da fanpage, ma da un intero circuito, o circo, se vogliamo….”, aveva scritto due giorni dopo la Meloni, corredando il post con un video nel quale faceva emergere tutte le incongruenze del presunto scoop.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *