Covid, Bassetti: «Gli anticorpi monoclonali non sono superati, impediscono che ci si aggravi»

martedì 5 Ottobre 11:18 - di Emanuele Valci
Covid Bassetti

Sulla lotta al Covid, Matteo Bassetti puntualizza: «Gli anticorpi monoclonali sono fondamentali. Non servono solo per pazienti selezionati che arrivano in ospedale da casa. Ma servono per spegnere la progressione dell’infezione e impedire che diventi più grave». È quanto sottolinea all’Adnkronos il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. «Servono anche oggi anche a livello terapeutico per chi viene ricoverato con un’insufficienza respiratoria. Pensare che questi farmaci possano essere superati da altri in arrivo è un ragionamento sbagliato. Ci serve tutto e non si può certo dire questo sì e questo no».

Covid, Bassetti: abbiamo tanti nuovi farmaci

Dopo 18 mesi di pandemia, «abbiamo tanti nuovi farmaci arrivati e che stanno per arrivare. I nuovi inibitori della proteasi, antinfiammatori migliori e anche anticorpi monoclonali di seconda generazione. Dobbiamo usare tutto e non buttare via nulla», specifica l’esperto. «C’è un ruolo per ognuna di queste “armi” e ben venga averne ancora di più».

Pregliasco: c’è un esposto contro di me

«Un esposto di un avvocato milanese mi vuole far radiare dall’Ordine dei medici per crimini contro l’umanità». Lo ha riferito il virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano, ai microfoni di “Un Giorno da Pecora”, su Rai Radio1. «Secondo lui, faccio delle cose brutte visto che parlo di vaccinazione». Come mai questo esposto? «Perché da un audio artatamente tagliato secondo lui io vorrei fucilare tutti quelli che non si vaccinano. Ovviamente non è così». Il medico è continuo bersagli di minacce e insulti da diversi haters. «Oggi», ha riferito, «sui social, in un messaggio privato, mi hanno augurato anche un tumore al cervello e che possa rimanere come un vegetale».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi