Smemorata Selvaggia: Lucarelli punzecchia come al solito la Meloni, ma non ne azzecca una (video)

venerdì 17 Settembre 14:07 - di Valter Delle Donne
Selvaggia Lucarelli, Meloni

La sai la novità? Selvaggia Lucarelli ha dedicato gli ultimi tre minuti passati in tv, a parlare male di Giorgia Meloni. Ieri la collaboratrice del Fatto quotidiano ha inaugurato la sua rubrica settimanale #Piazzaselvaggia, su La7. Ma la rubrica della trasmissione condotta da Corrado Formigli poteva chiamarsi tranquillamente Ossessione Selvaggia. Ossessione per la Meloni.

La Lucarelli, finite le sue movimentate vacanze low cost, deve essere evidentemente a corto di argomenti. Off limits i 5 Stelle (altrimenti addio collaborazione con Travaglio). Meglio evitare il Pd, che governa un po’ dappertutto, non le restano che i leader di centrodestra. Berlusconi è un disco vecchio, Salvini è stato la hit della scorsa estate, ora tocca alla leader di Fratelli d’Italia.

La Lucarelli ha quindi preso di mira come fa da alcuni mesi, Giorgia Meloni. Ha esordito cercando le presunte “contraddizioni” di Fratelli d’Italia e del suo presidente. A cominciare dalla polemica, creata ad arte da Pd e M5s, che confonde (in malafede) il green pass Ue con quello nazionale.

L’ospite di Formigli non ha quindi lesinato battutine e sorrisini, sul faccia faccia tra Meloni e Draghi di qualche mese fa. Perché, secondo la logica della Lucarelli, la leader di un partito presente in Parlamento con centinaia tra deputati e senatori, non è legittimato a parlare con il presidente del Consiglio (non eletto in Parlamento, ma questa è un’altra storia).

Lucarelli contro la Meloni, ormai Selvaggia è monotematica

Selvaggia ha pure ironizzato sulla Meloni che aveva osato chiedere al governo “sistemi di areazione nelle scuole”. Nella prossima puntata de La7, aspettiamo quindi le sue battute sulle compagnie aeree e in particolare sul gruppo ferroviario Italo. Hanno infatti investito centinaia di milioni di euro sui sistemi di areazione che fanno da barriera al virus.

Tra le “perle” dell’intervento, ha pure sostenuto che Fratelli d’Italia non rispetterebbe la legge sulla privacy perché dice di avere ricevuto “come tutti” (sic) una mail di invito alla manifestazione di Fratelli d’Italia sabato 18 settembre a Roma. Come avranno avuto la sua mail? Come hanno osato inviargliela?

 

Ma l’ex giudice di Ballando con le Stelle ha raggiunto il ridicolo quando ha ironizzato sulla Meloni che pronuncerebbe male la parola “Google”. Per sbagliare lei stessa, poco dopo, pronunciando male “Green pass”. Chi la fa l’aspetti.

A proposito di pulpito e di prediche, Selvaggia Lucarelli che denuncia le contraddizioni della leader di FdI sul Covid, ha rimediato ieri la replica sui Social di più di un follower. Le hanno mandato, per tutta risposta, il post nel quale invitava gli italiani a non avere paura del Coronavirus, etichettando come xenofobi quelli che non andavano al ristorante cinese. Smemorata Selvaggia.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *