Scure di Telegram, oscurati i canali no vax. Laconico messaggio: “Violati i termini del servizio”

martedì 28 Settembre 11:28 - di Federica Argento
Telegram

Scure di Telegram sulla chat No Vax e No Green pass. ‘Basta dittatura‘ da diverse ore non è più accessibile sul social network. “Questo canale non può essere visualizzato perché ha violato i Termini di Servizio di Telegram“:  lo scarno messaggio che appare da stanotte se si prova ad accedere. A innescare la citata violazione dei termini sarebbe stata “l’incitazione alla violenza”. La chat No Vax  coordinava molte delle azioni No Green pass in Italia: dalle manifestazioni di piazza all’azione di boicottaggio di ristoranti e dei bar che chiedono la carta vaccinale per l’ingresso. La procura di Torino aveva chiesto la chiusura del canale chiedendo un dispositivo di sequestro. La chat aveva superato i 40mila iscritti.

Telegram oscura le chat No vax e Basta dittatura: le motivazioni

“Questo gruppo incita alla violenza contro i medici che si occupano di vaccinazioni – si legge nel messaggio con cui Telegram spiega la decisione di chiudere il canale -. Hanno pubblicato i nomi di specifici medici chiedendone il linciaggio. Tutto questo è contrario alla politica di Telegram. Prima di bloccarlo avevamo avvisato i moderatori del canale di fermare queste violazioni ma non lo hanno fatto”.

Chi era finito nel mirino delle chat

La procura di Torino, ricorda Repubblica, aveva chiesto la chiusura del canale richiedendo un dispositivo di sequestro dopo che erano stati pubblicati indirizzi e numeri di telefono di Palazzo Chigi, del del governatore del Piemonte, Alberto Cirio, e altri politici e di noti virologi. La stessa pm che si sta occupando del caso, Valentina Sellaroli, era finita nel mirino dei No Green Pass che sul canale avevano diffuso i suoi dati e la sua mail. L’infettivologo Matteo Bassetti più volte finito nel mirino, ha subito commentato la decisione di Telegram. “Speriamo che sia solo l’inizio, visto che già una volta era stato chiuso e poi riaperto”, ha detto. “Io mi auguro che chi ha commesso su queste piattaforme reati molto gravi venga perseguito molto rapidamente con processi fatti in maniera tempestiva”, ha aggiunto. Sul canale era finito anche il suo numero di cellulare. Sempre questa notte è stata oscurata anche la pagina “Basta Dittatura Chat”che vanta oltre 7mila utenti iscritti.

G

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *