Monopattini, si va verso regole ferree: casco obbligatorio per tutti e transito solo su piste ciclabili

venerdì 10 Settembre 9:23 - di Emanuele Valci
monopattini

Si va verso la stretta. La situazione dei monopattini elettrici è insostenibile. Con la sesta vittima dall’inizio dell’anno le cifre sono terribili. Numeri ben peggiori dello scorso anno quando in tutta Italia ci sono stati 564 incidenti gravi e 518 feriti. I Comuni, le associazioni di consumatori, le forze politiche chiedono regole certe e ferree.

Monopattini, Michetti: «Li vedi sbucare all’improvviso…»

«I monopattini non hanno regolamentazione», ha scritto su fb Enrico Michetti. «Purtroppo, i ragazzi, o chi li utilizza, non hanno l’obbligo del casco. A via Gregorio VII è morto un ragazzo, a corso Trieste un altro. I monopattini senza una disciplina sono pericolosi». Il candidato del centrodestra a sindaco di Roma ha aggiunto: «Non possono circolare così. Li vedi sbucare all’improvviso, contromano, in due. Serve ragione per trovare dei rimedi e trovare una regolamentazione».

Le linee di Andrea Costanzo (Socitras)

Un’indicazione forte arriva dall’ortopedico Andrea Costanzo. È il presidente della Socitras. Le regole prevedono innanzitutto il casco obbligatorio a ogni età. Poi la possibilità di viaggiare solo lungo le piste ciclabili. E a un massimo di 20 km/h. «Se uno batte la testa con il casco a 20 km/h si ha qualche momento di sbandamento. Però se si cade senza casco, la testa si rompe. Tutti quelli che vanno in bicicletta e in monopattino devono assolutamente usare il casco», afferma all’Adnkronos. «In secondo luogo ciclisti e monopattinisti la sera devono avere un giubbotto catarifrangente e una bella luce».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi