Ilaria Capua: «L’ivermectina è un vermifugo per cavalli ed è un farmaco pericoloso per le persone»

mercoledì 8 Settembre 10:10 - di Milena Desanctis
Ilaria Capua

«La variante Delta è come Rambo armato fino ai denti». La professoressa Ilaria Capua, direttrice dell’UF One Health Center dell’Università della Florida, fotografa così il quadro dell’emergenza coronavirus. «Dappertutto ha preso il sopravvento la variante Delta che è ben diversa dal virus originario. Quello era l’uomo di Neanderthal che si è evoluto e, tra le tante persone che ci sono ora, ci sono anche dei Rambo armati fino ai denti, molto più pericolosi. Ci troviamo in uno scenario diverso, ma per fortuna abbiamo i vaccini e stiamo arrivando a tassi di vaccinazione molto significativi», dice a Di Martedì.

Ilaria Capua: «Senza i vaccini avremmo avuto più morti»

«Rispetto al mese di settembre del 2020 ora stiamo combattendo con un virus diverso. Un anno fa c’è stato un aumento dei contagi perché non c’era il vaccino. Ora vediamo forme più gravi nelle persone non vaccinate, ma questo virus armato fino ai denti può far ammalare anche persone vaccinate. È qualcosa che potevamo aspettarci, i virus si evolvono: questo non deve minare la nostra fiducia nei vaccini. Senza i vaccini, avremmo avuto molti più morti e vedremo che i numeri di ottobre, novembre e dicembre saranno inferiori rispetto a quelli del 2020», afferma.

«Il personale è stremato»

«Se non sono vaccinato, elimino un milione di particelle virali. Se sono vaccinato, ne elimino 1000 o 10.000. Se sono vaccinato e divento positivo, infetto molte meno persone rispetto ad una persona non vaccinata», spiega ancora. «Ogni persona che finisce in terapia intensiva è un costo significativo. Le persone non si rendono conto dei costi legati ad una terapia intensiva. La cura interviene quando si è malati, noi dobbiamo evitare che le persone vadano in ospedale: il personale è stremato, non abbiamo soldi per gli specializzandi e per creare un ricambio dei medici…», aggiunge.

«L’ivermectina è un farmaco pericoloso»

«L‘ivermectina è un farmaco pericoloso per le persone: è un vermifugo per cavalli. Non è registrato per le persone. A meno che le persone non credano di avere vermi lunghi così lunghi nell’intestino non serve a niente, anzi, fa male… Negli Stati Uniti, in alcuni Stati, ci sono ospedali intasati di persone che si sono intossicate con l’ivermectina».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *