Il Green pass smaschera i pusher: un gambiano e due tedeschi sul treno senza carta verde, ma con la droga

mercoledì 15 Settembre 16:43 - di Martino Della Costa
Green pass pusher

I controlli sul Green pass smascherano i pusher. Le disposizioni anti Covid si rivelano utili non solo da un punto di vista della sicurezza sanitaria, ma anche sotto il profilo della semplice “sicurezza”. Lo dimostrano, negli ultimi tre giorni, i due casi di spacciatori stranieri intercettati a bordo di due diversi treni, con indosso significative quantità di droga. E, naturalmente, sprovvisti di carta verde…

I controlli sul Green pass smascherano i pusher: oggi un gambiano a alla stazione di Firenze…

E così, si scopre che nell’ultima vicenda, che arriva dalla Toscana, la Polizia Ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella ha arrestato, a bordo di un treno alta velocità, un cittadino del Gambia di 24 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, segnalato dal capo treno perché privo del necessario Green pass, fin da subito si è mostrato particolarmente nervoso. L’atteggiamento dell’immigrato ha subito insospettito gli agenti che, dopo averlo accompagnato in ufficio, hanno approfondito il controllo. Rinvenendo, nel trolley che aveva al seguito, tre involucri in cellophane contenenti complessivamente circa 3,2 kg di marijuana. Come poi confermato dalle analisi effettuate presso il Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica. Il gambiano prima di essere condotto in carcere, è stato anche denunciato poiché irregolare sul territorio nazionale. Oltre che per false attestazioni a pubblico ufficiale.

Due giorni fa due turisti tedeschi a Milano: senza Green pass al seguito, ma con la droga in tasca

E una situazione analoga è quella di fronte alla quale si sono ritrovati il capotreno e gli agenti della polizia ferroviaria di Milano quando, stanati sul convoglio sprovvisti del Green pass – come noto obbligatorio per salire sui convogli a lunga percorrenza – hanno fermato due turisti tedeschi trovati in possesso di droga e contanti. Le forze dell’ordine hanno poi arrestato i due stranieri, un 18enne e un 19enne, in stazione centrale a Milano con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Infatti, come riferisce il sito di Milano Todayaccompagnati nell’ufficio della polizia ferroviaria che li hanno poi perquisiti, i due giovani hanno tirato fuori da borsa e tasche «più di 50 grammi di hashish» (in possesso di uno dei due). Altri grammi della sostanza addosso al secondo ragazzo. «Alcuni grammi di marijuana. 17 pastiglie di psicofarmaci. Un bilancino di precisione». E «1825 euro in contanti» tra tutti e due. Anche per i due tedeschi sono scattate le manette. Oltre, naturalmente, la sanzione per aver viaggiato senza Green pass…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *