Carola Rackete “madrina” di Sala: il giorno prima del voto saranno sul palco insieme a Milano. Con Greta

giovedì 23 Settembre 9:07 - di Gabriele Alberti
Carola Rackete Sala

Mega-spot per Sala alla vigilia del voto. Il sindaco uscente di Milano Giuseppe Sala “imbarca” Carola Rakete, la capitana che speronò la motovedetta della Guardia di Finanza nonostante il divieto di entrare nel porto di Lampedusa. L’eroina della sinistra immigrazionista, usa a disobbedire, salirà sul palco insieme al primo cittadino, candidato della sinistra, il 2 ottobre, alla vigilia delle Amministrative. Lo farà nell’ambito di una convention dei Verdi europei dal titolo «Il clima e la biodiversità: il Partito verde europeo (a cui Sala ha aderito) e il gruppo Greens-Efa all’Europarlamento  hanno scelto Milano per l’edizione 2021 dello European Ideas: previsti oltre 400 giovani provenienti da tutta Europa, per discutere di clima e riscaldamento globale.  Insieme  Greta Thunberg . Il capoluogo lombardo  di fatto, fino al 2 ottobre, sarà la capitale europea dell’ambientalismo e dell’immigrazioismo. Il candidato sindaco Sala potrà contare su un mega-spot elettorale, usando l'”arma” dei Verdi, partito a cui ha aderito.

Carola Rackete e Greta Thumberg a Milano. E Sala si fa il mega-spot

“Evidentemente, per i Verdi ambiente e immigrazione clandestina devono avere qualche punto di congiunzione”, stigmatizza Libero oggi in edicola, che rilancia la notizia . Prendere lezioni da Carola Rakeete e Thunberg è il viatico del sindaco uscente che accoglierà una parata di Vip:  la deputata Rossella Muroni, il senatore Lorenzo Fioramonti, la capitana Rackete e il meteorologo Luca Mercalli, noto per le sue apparizioni televisive con Fabio Fazio. Tutti parleranno della ” transizione socialmente giusta”, come si legge nel programma dei Verdi Europei. Chissà se Sala o chi per lui, avranno il coraggio di dire onestamente quanto ci costerà tutto ciò, e a quanto ammonterà il salasso in bolletta che pagheremo per la transizione ecologica. Qualcuno avrà il coraggio di parlare dei veri costi sociali?

Con Carola Rackete, la Milano di Sala capitale della sinistra immigrazionista

Conterà di più per Sala farsi scattare una bella foto spot con Carola e con Greta, che faranno il giro del web e dei giornali.  La risonanza  sul voto è evidente. Ma c’è di più, Sala ha veramente una “fortuna” spacciata. Guarda caso, a Milano tra il 28 settembre e il 2 ottobre s’ incrociano due eventi importanti nella settimana cruciale pre-elettorale: “la Pre-Cop26, che prepara per la Conferenza sul clima Onu che si terrà a novembre a Glasgow; e il primo incontro dedicato ai giovani “Youth4Climate”.

Anche membri del governo tra gli ospiti di Sala

Ad aprire i lavori saranno il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani; il presidente della Cop26, Alok Sharma e il segretario esecutivo dell’Unfccc, Patricia Espinosa. Ma sono previsti anche gli interventi del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del premier Mario Draghi; e anche del primo ministro inglese, Boris Johnson (solo in collegamento) e del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. A dialogare con i ragazzi ci saranno anche Greta Thunberg e Jayathma Wickramanayake; l’Inviata Speciale del segretario generale delle Nazione Unite per i Giovani”. Questo il programma che aspetta Milano alla vigilia del voto, leggiamo su Libero. E calcolando che si vota il 3 e 4 ottobre, come definire questi incontri (casuali?) strategici se non  fortuna? Sala trova un calendario favorevole e sarà il gran “maestro di cerimonie degli eventi”. Giocare su due tavoli, i Verdi europei e la sinistra italiana, ha i suoi vantaggi….

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *