Roma, vergogna senza fine. FdI: «A Tor Bella Monaca 200 persone vivono in condizioni indegne»

sabato 21 Agosto 11:58 - di Mia Fenice
Tor Bella Monaca

A Tor Bella Monaca, quartiere Est di Roma, vergogna senza fine. «Sollecitiamo un intervento rapido da parte dell’Ater e di Roma Capitale, quest’ultimo ente per quanto di sua competenza, per cercare di porre fine ad una situazione inaccettabile che fa sì che oltre 200 persone, residenti nell’immobile di viale Santa Rita da Cascia 50, siano costrette a vivere in condizioni indegne con ancora la più deprecabile situazione di un condomino con problemi di deambulazione bloccato da oltre una settimana nel suo appartamento visto che l’ascensore per disabili è bloccato». Lo denuncia Francesco Figliomeni consigliere di Fratelli d’Italia e vicepresidente dell’Assemblea Capitolina. «Più volte e per altre situazioni – aggiunge – siamo intervenuti per cercare di risolvere le criticità di questi stabili presenti, specie nelle zone di periferia e gli atti presentati stanno a testimoniarlo».

Tor Bella Monaca, la denuncia di FdI

E poi ancora. «Ci siamo spesso interfacciati con gli uffici per cercare di trovare una soluzione e soprattutto per far sì che questi cittadini non si sentano abbandonati dalle istituzioni locali. Cittadini di cui possiamo immaginare lo sconforto quando, lo scorso 30 luglio, hanno visto sul sito dell’amministrazione la notizia che, in occasione dell’assestamento di bilancio, si annunciavano 70 milioni di euro per l’acquisto di immobili Erp mentre in realtà, quelli attuali, sono in condizioni fatiscenti e la sinistra ed i 5 Stelle, che guidano Regione e Comune, continuano ad essere passivi. Raggi e Zingaretti si riempiono la bocca con le periferie ma dimenticano che le periferie e i suoi residenti meritano rispetto e il massimo impegno delle Istituzioni».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica