Raggi è furiosa con Conte, non si fida di lui e chiede aiuto a Grillo. Poi fa una figuraccia in tv

venerdì 13 Agosto 13:34 - di Fortunata Cerri
raggi conte

I 5S raccontano dietro le quinte dell’ira di Virginia Raggi contro Giuseppe Conte. I sondaggi sono implacabili e la vedono giù in picchiata. E lei che fa? Pare stia pensando di rivolgersi a Beppe Grillo. «Adesso chiedo aiuto a Grillo», come scrive il Giornale.it, è questo il messaggio che arriva dal bunker del Campidoglio.

Raggi, Conte e la reazione

«Nel M5S – si legge nel quotidiano – raccontano che la reazione dell’entourage di Virginia Raggi sia arrivato proprio dopo aver letto la smentita, diffusa mercoledì da Giuseppe Conte, della notizia di uno scambio tra il nuovo leader del Movimento e il candidato sindaco di Roma del Pd Roberto Gualtieri: a Gualtieri il sostegno grillino al ballottaggio, a Conte un seggio blindato a Montecitorio, quello di Roma Centro, ora occupato dall’ex ministro dell’Economia. Ed ecco – scrive ancora il Giornale.it – che mentre il presidente pentastellato smentiva, ribadendo l’appoggio alla Raggi per la corsa al Campidoglio, negli ambienti più vicini alla sindaca saliva la febbre della rabbia. Blando l’entusiasmo in vista della campagna elettorale, strategico il rapporto con Gualtieri, insufficiente la rettifica dettata alle agenzie. Più si avvicina la fase calda della sfida romana e più cresce l’insofferenza della sindaca per gli incroci pericolosi tra Conte e il Pd».

Raggi: «Conte ha smentito»

Nonostante il clima sia bollente, la Raggi proprio ieri sera si è affrettata a confermare che tra lei e Conte tutto fila liscio. Appoggio di Conte a Gualtieri? «Conte ha già smentito il giorno stesso. Conte farà la campagna elettorale con me, mi sostiene come tutto il Movimento». Ma le voci interne raccontano ben altro.

La figuraccia sui vaccini

La Raggi è finita sotto i riflettori anche per la questione vaccini. Per la sindaca una figuraccia del tipo “lo dico ma non lo faccio”. Nel momento in cui tutti i leader politici hanno fatto il vaccino, lei è stata in silenzio. Zitta, come se niente fosse. Poi ospite di “In Onda” su La7,  a precisa domanda, ha dovuto confessare la verità. «Non sono no vax, ho ancora anticorpi molto alti. Il mio medico mi dice che al momento non è da fare. Mi faccio tamponi di continuo». E poi ancora: «Ognuno deve sentire il proprio medico e fare quello che gli consiglia. Il tema della vaccinazione deve essere un tema medico. I politici non devono mettersi a fare battaglie di principio e farlo diventare un tema elettorale. Se diventa un tema elettorale vuol dire che non ci sono altri temi di cui parlare».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *