Paura sul bus, autista aggredita da un passeggero: gli dice di usare la mascherina, lui le rompe la mano

lunedì 9 Agosto 20:45 - di Martino Della Costa
autista aggredita

Ancora un’aggressione violenta a bordo di un bus Atac. Stavolta la conducente vittima della furia dell’ennesimo passeggero riluttante al rispetto delle norme sanitarie e alle regole dettate per una civile convivenza è una donna. La quale, a seguito dello sfortunato incontro con il 55enne violento, ha riportato la frattura di una mano. Tutto, solo per aver sollecitato all’uomo il ricorso alla mascherina su un mezzo pubblico: invito rigettato dall’aggressore con violenza gratuita, ingiustificabile.

Autista Atac aggredita e picchiata con violenza da un passeggero

Tutto si consuma in pochi, concitati istanti, sabato sera (6 agosto ndr) a bordo di una vettura della linea 32, che effettua il percorso tra Stazione Saxa Rubra e Piazza Risorgimento. Secondo quanto ricostruito dal Corriere della sera, che ha tempestivamente denunciato l’accaduto, la trentaquattrenne dipendente dell’azienda di trasporto pubblico romano verso le 21 stava transitando in via Carlo Emery quando, improvvisamente, di ritrova a disquisire col passeggero 55enne: un pregiudicato. Un uomo violento che, senza pensarci due volte, l’ha aggredita e picchiata, per poi catapultarsi velocemente giù dal bus , in modo da far perdere le proprie tracce. O almeno così pensava…

La furia dell’uomo alla richiesta di indossare la mascherina

All’origine del diverbio, degenerato per colpa dell’uomo passato immediatamente dalle minacce ai fatti, l’invito della conducente di indossare la mascherina, obbligatoria per tutti i passeggeri per il contenimento dei contagi da Covid-19. L’uomo però, salito a bordo senza dispositivo, si rifiuta di indossare la mascherina anche dopo la richiesta dell’autista che, a quel punto, preso atto del diniego opposto, non può che invitare l’uomo a scendere alla fermata successiva. Le recriminazioni dell’autista però mandano su tutte le furie il 55enne che, dando in escandescenze, aggredisce la donna e si scaraventa giù dal mezzo.

L’autista aggredita ha riportato la frattura della mano

A quel punto, parte la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112, con la richiesta urgente d’intervento delle forze dell’ordine. Gli agenti della Polizia di Stato intervengono tempestivamente e, nel giro di breve, rintracciano l’aggressore e lo denunciano a piede libero per lesioni aggravate e interruzione di pubblico servizio. L’autista aggredita, intanto, è dovuta ricorrere alle cure mediche. In seguito alle percosse ricevute, infatti, la diagnosi refertata registra la rottura della mano e un mese di prognosi. All’autista, oggi, tra le varie attestazione di solidarietà, è arrivata anche quella di Fulvio Giuliano, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia.

La solidarietà di FdI all’autista Atac picchiata brutalmente

Il quale, sulla vicenda e sulla sua vittima ha dichiarato:  «Solidarietà all’autista Atac aggredita. Il tema della sicurezza a Roma deve tornare una priorità. Sui mezzi di trasporto ci vuole tolleranza zero nei confronti di criminali, delinquenti e malintenzionati. Come già dichiarato dal candidato sindaco Enrico Michetti , ci vogliono prevenzione e presenza delle forze dell’ordine e di telecamere per tutelare gli utenti e le categorie più esposte come gli autisti del trasporto pubblico. Le aggressioni sono all’ordine del giorno e vanno contrastate e punite con fermezza».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )