Molestia sessuale sull’autobus, palpeggia una donna in piena mattinata e poi fa finta di dormire

lunedì 16 Agosto 11:26 - di Liliana Giobbi

Ancora una molestia sessuale su un autobus. Un uomo si trovava seduto nel mezzo pubblico quando ha visto una donna che si dirigeva verso l’uscita. Le ha palpeggiato insistentemente i glutei. Immediatamente il clima si è surriscaldato. Tensione alle stelle. La vittima ha immediatamente avuto una reazione. Infatti, la donna ha cominciato a urlare nei confronti dell’uomo che a quel punto ha finto di dormire. Lo stesso conducente dell’autobus è intervenuto per poi allertare il 112 dei carabinieri. I militari sono intervenuti al capolinea di Sassuolo identificando il molestatore.

Molestia sessuale sull’autobus, la vittima è ua 38enne

La donna era in stato di agitazione per la molestia sessuale avuta sull’autobus. Ha fatto ricorso alle cure mediche. Per tutti questi motivi i carabinieri della stazione di Casalgrande hanno denunciato un 46enne residente a Sassuolo. Il tutto ha avuto luogo in piena mattinata. La donna è una 38enne residente in un comune del comprensorio ceramico reggiano. Era salita sul mezzo pubblico. In prossimità della fermata che avrebbe dovuto condurla sul posto di lavoro, si è avvicinata alla porta. E ha sentito delle mani che le palpeggiavano con insistenza i glutei. Immediatamente si è girata e ha notato la presenza del solo molestatore che a quel punto fingeva di dormire.

Le urla nei confronti del molestatore

Scossa per l’accaduto la donna ha cominciato ad urlare nei confronti dell’uomo. In questo modo ha richiamato l’attenzione dell’autista che a quel punto ha chiamato il 112. E mentre la donna formalizzava la denuncia, una pattuglia dei carabinieri ha raggiunto il molestatore al capolinea di Sassuolo e l’ha identificato. Al termine degli accertamenti lo stesso 46enne modenese è stato denunciato alla Procura reggiana per violenza sessuale.

Altra molestia sessuale sull’autobus a Catania

Un mese fa un altro episodio, stavolta a Catania. Una ragazza di 18 anni è stata bloccata in un angolo dell’autobus. Un giovane tunisino l’ha  palpeggiata brutalmente nelle parti intime. La ragazza ha denunciato tutto ai carabinieri  e ha permesso l’arresto ragazzo di soli 17 anni. I militari l’hannno catturato in una struttura d’accoglienza per minori della città.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica