Napoli, autista di autobus aggredito con calci e pugni alla Riviera di Chiaia. Passeggeri terrorizzati

venerdì 26 Febbraio 11:39 - di Fortunata Cerri
autista

L’ennesima aggressione ai danni di un autista del bus. Questa volta è accaduto nel quartiere Chiaia a Napoli e la vittima è un conducente dell’Anm. In servizio sulla linea 140, ha incrociato nella corsia di via Giordano Bruno, a Riviera di Chiaia un uomo su un motorino che procedeva in contromano. Il motociclista malgrado l’infrazione pretendeva di avere la precedenza. Non riuscendoci, infuriato ha rincorso il mezzo, raggiungendolo alla fermata successiva.

Autista del bus aggredito a Napoli

A quel punto ha fermato il motorino su cui viaggiava davanti al bus, per impedirne la ripartenza. Nel tentativo di salire a bordo e aggredire il conducente si è scagliato violentemente, con calci e pugni, sulla porta anteriore del bus. I passeggeri, terrorizzati, sono scappati dalle porte ancora aperte dell’autobus, ma le loro urla hanno messo in fuga l’aggressore. Ma il conducente è riuscito a scrivere il numero di targa del motorino. L’autista ha poi chiamato le forze dell’ordine, denunciando quanto accaduto.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

LEGGI ANCHE

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica