Meloni: «A sfidare i talebani una donna afghana sindaco. Il coraggio che l’Occidente non ha più»

mercoledì 18 Agosto 11:24 - di Giovanna Taormina
Meloni

«Una donna afghana, sindaco di una città, sfida i talebani e l’integralismo islamico. Coraggio che l’Occidente non ha più da troppo tempo». Giorgia Meloni cita il caso di Zarifa Ghafari, la più giovane sindaco donna dell’Afghanistan. E pubblica su Fb la foto di Zafira Ghafari e le sue parole riportate dal Messaggero.

Zarifa Ghafari: «Mi uccideranno»

L’attivista in un’intervista dice di aspettare che i talebani vadano ad ucciderla dopo esser tornati al potere con la conquista di Kabul e la proclamazione dell'”Emirato Islamico”. «Mi uccideranno. Sono seduta qui in attesa che arrivino». Nominata sindaco nell’estate del 2018 dal presidente Ashraf Ghani, Zarifa Ghafari, 27 anni, è una delle poche donne ad aver mai ricoperto un incarico governativo nella città molto conservatrice di Maidan Shar. Il New York Times ha fatto luce su questa drammatica storia, facendo emergere le conseguenze del ritiro che gravano su coloro che hanno guadagnato un ruolo in Afghanistan e che oggi rischiano tutto. «Sono distrutta. Non so su chi fare affidamento. Ma non mi fermerò ora, anche se verranno di nuovo a cercarmi. Non ho più paura di morire». E poi ancora. I talebani «verranno per le persone come me e mi uccideranno. Sono seduta qui in attesa che arrivino. Non c’è nessuno che aiuti me o la mia famiglia. Sto solo seduta con loro e mio marito. Non posso lasciare la mia famiglia. E comunque, dove andrei?».

I commenti del web al post delle Meloni

Parole che lasciano il segno. Tanti i commenti al post di Giorgia Meloni. Scrive un utente: «Giorgia portiamo via queste donne e le persone oneste ed adottiamole! Quella ragazza del video di ieri che dice “a nessuno importa di noi e scompariremo dalla storia”, me la sono sognata, mi ha turbato, mi ha aperto il cuore con la sua tenerezza. Andiamola a prendere e portiamola in Italia, aiutiamola a rifarsi una vita, io la adotterei e sono comunque disposto ad aiutarla! Giorgia aiutaci ad aiutarli! Grazie, con tanta stima ed affetto». E un altro aggiunge caustico: «E da noi scassano i marroni per le vocali alla fine delle parole…».

«L’Occidente fuori dai giochi»

Un altro osserva: «La verità, è che non gliene mai fregato a nessuno (governi) di popoli indigenti o sottomessi. Se c’è stato un’interesse in passato, era per le risorse minerarie o petrolifere di quei paesi. Adesso, oltre a lasciare in mano a dei carnefici della povera gente, lasciamo le miniere di silicio a cinesi e russi. L’Afghanistan ha le miniere di silicio tra le più grosse al mondo. E con l’avanzare dell’elettrico, si capisce bene che noi occidentali saremo fuori dai giochi di questo nuovo millennio. L’Occidente, a poco a poco, sarà sempre più debole è sottomesso al resto del mondo». E infine un altro ancora: «Con la sharia non si scherza e con un popolo che si ispira ad una civiltà teocratica assoluta… non puoi avere nessun dialogo… ecco loro sono cinquecento anni indietro…».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica