Impennata dei contagi, nonostante i Green pass. Si indaga sull’infermiere vaccinato morto di Covid

lunedì 23 Agosto 18:44 - di Lucio Meo
infermiere vaccinato

Sono 4.168 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, lunedì 23 agosto 2021, secondo i dati – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile. Da ieri registrati altri 44 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 101.341 tamponi con un tasso di positività che balza al 4,1%. Le persone ricoverate in ospedale con sintomi sono 3.298, 161 in più rispetto a ieri, mentre sono 13 in più i ricoveri in terapia intensiva per un totale di 485 persone. Dall’inizio dell’emergenza sono 4.488.779 i contagiati e 128.795 le vittime.

Il caso dell’infermiere napoletano vaccinato e morto di Covid

Vaccinato con doppia dose di Pfizer, nei giorni scorsi era morto di Covid a 63 anni Gabriele Napolitano. “Ex dipendente dell’Azienda dei Colli a Napoli”, “una vita di sacrifici come infermiere di sala operatoria”. E sulla sua scomparsa ora un sindacato di categoria, Nursing Up, chiede si faccia una riflessione. Antonio De Palma, presidente nazionale del Nursing Up, si rivolge direttamente al ministro della Salute Roberto Speranza: “Ci dica, prima possibile, come si intende agire con quegli operatori sanitari già vaccinati nei mesi di gennaio e febbraio, e quindi da più di 6 mesi. Le dosi di vaccino a cui si sono sottoposti, secondo le indicazioni dell’Oms, sono o non sono sufficienti a garantire una idonea copertura? La nostra Federazione, portavoce delle nostre istanze, intervenga per fare chiarezza”.

“Si apra ufficialmente un’inchiesta su questo decesso: si faccia un’analisi approfondita della reale efficacia del vaccino rispetto alle varianti e alle conseguenze in caso di re-infezione. Come la mettiamo se in questo caso l’infermiere deceduto fosse stato uno di quei colleghi obbligati a vaccinarsi ma che non aveva scelto di sottoporsi spontaneamente a questo tipo di immunizzazione?”, conclude De Palma, che alla famiglia dell’infermiere in pensione esprime il suo “personale cordoglio e quello di tutti gli infermieri del Nursing Up”.

I dati delle Regioni

SICILIA – Resta prima in Italia per nuovi contagi la Sicilia, dove nelle ultime 24 ore sono complessivamente 1.121, su 12.565 tamponi processati, i nuovi casi di Covid-19. Gli attuali positivi salgono così a 24.146. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che in un solo giorno i guariti sono stati 415, mentre le 20 vittime riportate oggi riguardano decessi registrati nei giorni precedenti (7 il 22 agosto, 7 il 21 agosto, 4 il 20 agosto, 1 il 19 agosto e 1 il 6 agosto). Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 729, mentre si trovano in terapia intensiva 88 pazienti.

Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 348 a Palermo, 296 a Catania, 4 a Messina, 80 a Ragusa, 67 a Trapani, 133 a Siracusa, 103 a Caltanissetta, 2 ad Agrigento e 88 a Enna.

ABRUZZO – Sono 11 i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 23 agosto 2021, secondo i dati del bollettino della regione. Registrato un altro morto (si tratta di una 95enne della provincia dell’Aquila) che porta a 2.520 il bilancio delle vittime dall’inizio dell’emergenza covid-19. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 73.550 dimessi/guariti (+105 rispetto a ieri). Ricoverati in ospedale 65 pazienti (+4 rispetto a ieri); 13 (+1 rispetto a ieri con 1 nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre altri 2.175 (-100 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 798 tamponi molecolari e 1030 test antigenici, come comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Del totale dei casi positivi, 19.777 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+12 rispetto a ieri), 20131 in provincia di Chieti (invariato), 19124 in provincia di Pescara (+5), 18532 in provincia di Teramo (+4), 637 fuori regione (invariato) e 122 (-10) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

PUGLIA – Sono 144 i contagi da coronavirus in Puglia oggi, 23 agosto 2021, secondo i dati del bollettino della regione. Non si registrano morti. I nuovi casi sono stati individuati su 7.286 test covid. Le persone attualmente positive sono 4.631. Sono 186 i pazienti covid ricoverati in area non critica. In terapia intensiva, invece, 22 persone.

TOSCANA – Sono 434 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 23 agosto 2021, secondo i dati del bollettino della regione anticipati dal governatore Eugenio Giani. “I nuovi casi registrati in Toscana sono 434 su 6.583 test di cui 5.258 tamponi molecolari e 1.325 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 6,59% (14,5% sulle prime diagnosi)”, scrive Giani, aggiungendo che i vaccini attualmente somministrati sono 4.658.029.

LAZIO – Sono 348 i nuovi contagi da Coronavirus nel Lazio secondo il bollettino di oggi, 23 agosto. Nella tabella si fa riferimento ad altri 8 morti. I ricoverati sono 538, 32 in più rispetto a ieri, le terapie intensive sono 67, due in meno, i guariti sono 621. I nuovi casi a Roma città sono a quota 186. Nell’Asl Roma 1 sono 42 i nuovi casi nelle ultime 24 ore e 2 decessi. Nell’Asl Roma 2 sono 105 i nuovi casi e 2 morti. Nell’Asl Roma 3 sono 39 i contagi e 2 morti. Nell’ Asl Roma 4 sono 14 i nuovi casi. Nell’ Asl Roma 5 sono 33 i nuovi casi e un morto. Nell’Asl Roma 6 sono 67 i nuovi casi e un morto.

Nelle province si registrano 48 nuovi casi, di cui 6 nell’Asl di Frosinone, 22 nell’ Asl di Latina e 7 nell’Asl di Rieti, mentre se ne contano 13 nell’Asl di Viterbo.

EMILIA ROMAGNA – Sono 558 i contagi da coronavirus in Emilia Romagna oggi, 23 agosto 2021, secondo i dati del bollettino della regione. Registrati altri 3 morti. I nuovi casi sono stati individuati su un totale di 13.217 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,2%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 52 (+5 rispetto a ieri), 402 quelli negli altri reparti Covid (+17). Dei 558 nuovi contagiati, 242 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 154 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 197 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 34,8 anni.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 290 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 379.393. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 14.732 (+265 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.278 (+243), il 96,9% del totale dei casi attivi.

SARDEGNA – Sono 311 i nuovi contagi da Coronavirus in Sardegna secondo il bollettino di oggi, 23 agosto 2021. Nella tabella si fa riferimento ad altri 3 morti: un 61enne di Cagliari e una coetanea del Sud dell’isola, oltre a un 81enne di Oristano. Nelle ultime 24 ore sono stati fatti 2.446 test tra molecolari e antigenici. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 22, uno in più rispetto a ieri. I pazienti ricoverati in area medica sono 197, quattro in più rispetto a ieri. Sono 7674 i casi di isolamento domiciliare, 43 in più rispetto a ieri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *