Raffaella Carrà: Madrid le intitolerà una piazza. L’Italia arriva tardi. I social: un’occasione perduta

giovedì 15 Luglio 16:40 - di Giulia Melodia
Raffaella Carrà

L’annuncio istituzionale della Spagna arriva a pochi giorni dall’addio alla Raffa nazionale. «È ufficiale: fra i numeri civici 43 e 45 della calle Fuencarral di Madrid ci sarà una piazza col nome della grande Raffaella Carrà». È quanto si legge sul profilo Facebook di Raffaella Carrà attualmente gestito dai familiari della regina della televisione, scomparsa a Roma il 5 luglio scorso. Un post che spiega che la proposta, approvata da tutti i partiti ad eccezione di Vox che si è astenuto, è del gruppo municipale Más Madrid.

Raffaella Carrà: Madrid le intitolerà una piazza

Dunque, da oggi la titolazione di una piazza spagnola a Raffaella Carrà è diventata realtà. Más Madrid, nel lanciare la proposta che riguarda uno spazio tra i quartieri Chueca e Malasana – che le autorità devono ancora intitolare – ha messo in evidenza il lavoro di una cantante che ha prestato immagine e produzione artistica all’impegno in diverse cause sociali: come i diritti dei lavoratori o il femminismo. Un tributo, insomma, all’immagine sociale e al valore iconologico dell’artista amata dalle platee internazionali e seguita, nel tempo, da generazioni di giovani cresciute con le sue canzoni. Una donna e una donna di spettacolo che ha regalato tanto e che tanto successo ha riscosso, oltre che da noi, anche in Spagna, come in America Latina.

Tributo a Raffaella Carrà: la Spagna ci batte sul tempo

«Raffaella Carrà merita questo e altro. Lei rappresenta un’icona di libertà per molte generazioni. La sua musica ha ispirato più generazioni. È stata una delle prime figure pubbliche a parlare di libertà sessuale ed è un punto di riferimento per la musica e la televisione. Un’icona, per Madrid e per la Spagna intera. Merita questo riconoscimento, visto che è sempre stata molto legata a Madrid. Città in cui diceva di sentirsi libera e dove si sentiva molto a suo agio a godersi la vita delle sue strade e delle sue piazze», ha affermato Mas Madrid.

Il disappunto social nella pagina Facebook gestita dai familiari della Carrà

L’Italia, allora, rileva il post su Facebook riservato all’annuncio del tributo spagnolo, «perde ancora una volta l’occasione di omaggiare per prima la sua più grande artista», si legge sulla pagina social. Anche se nel Belpaese, che ha detto addio alla sua storica artista con una serie di iniziative e omaggi che istituzioni e comuni cittadini hanno tributato alla Carrà in diversi giorni di celebrazioni funebri, sono state lanciate diverse proposte per omaggiarla.

Gli omaggi a Raffaella Carrà proposti da Milly Carlucci e da Malgioglio

Come quella di Milly Carlucci che chiede alla Rai di intitolarle l’Auditorium del Foro Italico. Dove la Carrà ha condotto tanti spettacoli di successo, tra i quali Carramba! Che sorpresa. Le cui repliche, andate in onda in queste sere su Rai1, hanno vinto gli ascolti. Cristiano Malgioglio ha chiesto invece di intitolarle gli studi Rai di via Teulada. tutte proposte ancora in attesa di risposte...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *