Hugo Maradona, fratello di Diego, sarà capolista in “Napoli Capitale” a sostegno di Catello Maresca

venerdì 30 Luglio 17:04 - di Penelope Corrado
Hugo Maradona

Hugo Maradona, fratello del leggendario Diego Armando Maradona, morto il 25 novembre scorso, sarà candidato nel centrodestra per Catello Maresca sindaco di Napoli.


Lo riferisce il Mattino. Hugo Maradona, che ha militato in serie A anche con l’Ascoli, sarò candidato nella lista Napoli capitale.

Il fratello del Pibe de Oro dovrebbe essere capolista della compagine formata da Enzo Rivellini. Già europarlamentare di Forza Italia e più volte candidato in Parlamento e in Consiglio regionale, l’ultima volta nel 2020 con Fratelli d’Italia.


Secondo l’anticipazione del quotidiano napoletani, l’ufficializzazione dell’accordo dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, ad inizio della prossima settimana. La ‘vicinanza’ di Rivellini a Maradona è cosa nota: nel 2014 da parlamentare europeo incontrò presso l’Ufficio per l’Italia del Parlamento Europeo l’ex Pibe de oro, da anni al centro di un contenzioso con il fisco italiano, per portare il caso all’attenzione delle Istituzioni comunitarie.

Hugo Maradona ha giocato nella sua carriera di calciatore in diversi campionati tra cui Giappone, Italia, Spagna, Austria e Argentina. E’ cresciuto calcisticamente nell’Argentinos Juniors. Nel 1987, fu acquistato dal Napoli, che lo girò in prestito all’Ascoli allora militante in Serie A. Giocò con la squadra marchigiana 13 partite e alla fine della stagione passò al Rayo Vallecano in Spagna.

Hugo Maradona e il regalo più bello avuto da Diego


Nel 1989 fu acquistato dal Rapid Vienna, e dopo quest’esperienza tornò in Sud America, in Venezuela. Giocò anche in Japan League dal 1992 al 1995 e nella stagione 1996-1997. Negli ultimi anni Hugo Maradona, che nel 2016 ha sposato a Bacoli una signora del posto, si è dedicato al settore giovanile dove ha diretto prima la scuola calcio Mariano Keller e, successivamente, la Boys Quarto.

Hugo Maradona era molto legato al fratello maggiore  e dopo la sua morte lo ha pubblicamente ringraziato per la sua generosità e bontà. Al Corriere dello Sport ha rivelato. «Il regalo più bello che ho ricevuto da mio fratello? Mi ha portato a Napoli, lo ringrazierò sempre. Vivo qui e in questo momento l’amore dei tifosi per Diego attenua il mio dolore».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica