C’è ancora bisogno di Azione: al centro del dibattito l’identità europea da tutelare e valorizzare

venerdì 2 Luglio 19:40 - di Redazione

Ha preso il via oggi “C’è ancora bisogno di Azione”, il secondo congresso nazionale di Azione universitaria, lo storico movimento della destra universitaria. Il congresso terminerà domani a Bologna presso il Savoia Hotel Country House. Una due giorni di incontri e dibattiti dedicati alla ricerca e al futuro dell’università. .

“Il secondo congresso di Azione studentesca –ha affermato il capogruppo di Fdi al Senato, Luca Ciriani- cade in un momento di crescita e di rafforzamento di Fratelli d’Italia nel Paese ma soprattutto tra i giovani, dai quali dobbiamo ripartire per rilanciare la nostra Nazione e farla uscire dalla pandemia, per dare quel segnale di speranza e di rinnovamento che tutti attendono”.

“L’identità europea –ha sottolineato il capodelegazione Fdi al Parlamento europeo Carlo Fidanza– si è costruita tra castelli e cattedrali, municipi e università. Spetta alla destra italiana ed europea difendere quel patrimonio di valori, che mettano al centro le università come luogo certamente di scambio e di confronto ma anche di studio e di riaffermazione di un’identità culturale”.

Per la deputata Augusta Montaruli, “l’importanza di avere un movimento universitario vivo tanto da andare a congresso è strategica per Fdi che continua a formare la sua classe dirigente nei luoghi dello studio e della cultura”.

“L’impegno universitario ha caratterizzato gli anni più belli della mia militanza politica -ha raccontato la deputata Carolina Varchi– Azione universitaria è stata una scelta di libertà per migliaia di giovani universitari che in tutta Italia sceglievano di non omologarsi”. “Fratelli d’Italia –ha dichiarato la deputata e responsabile dipartimento Istruzione di Fdi, Paola Frassinetti– si sta impegnando per incrementare le risorse per il diritto allo studio, soprattutto per aiutare i fuori sede in difficoltà a causa della pandemia. Inoltre, il dipartimento Università negli ultimi mesi ha lavorato per cercare di arginare i danni di una riforma del reclutamento universitario disastrosa, presentata dall’attuale maggioranza”.

Per il deputato e responsabile Cultura di Fdi, Federico Mollicone, “il congresso di Azione universitaria ristabilisce la centralità della formazione e della militanza nella politica. Au è un laboratorio di idee, e le porteremo in Parlamento”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica