Morto il leader di Boko Haram: si è fatto esplodere in un regolamento di conti tra jihaidisti

lunedì 7 Giugno 17:10 - di Davide Ventola
Boko Haram

Abubakar Shekau, il numero uno del gruppo jihadista nigeriano Boko Haram è morto. A confermarlo, riportano alcuni media nigeriani, Abu Musab Albarnawi, leader del gruppo islamista rivale dell’Iswap. Shekau si sarebbe ammazzato lo scorso 19 maggio con una cintura esplosiva per non essere preso dall’Iswap. Il leader di Boko Haram, si è quindi fatto esplodere durante uno scontro con combattenti jihadisti rivali.

“Non si è voluto far umiliare dalla fazione rivale”

In una registrazione audio non datata, una voce che si pensa fosse quella del leader dell’Iswap Abu Musab al-Barnawi ha detto che Shekau “si è ucciso all’istante facendo detonare un esplosivo”. I combattenti di Iswap hanno dato la caccia al signore della guerra e gli hanno offerto la possibilità di pentirsi e unirsi a loro, ha detto al-Barnawi. “Shekau ha preferito essere umiliato nell’aldilà piuttosto che essere umiliato sulla terra”, ha detto il leader della fazione rivale. Boko Haram non ha ancora commentato ufficialmente la notizia. L’audio è stato rilasciato all’Afp, due settimane dopo che sono emerse notizie sulla sua morte.

Con la fine di Boko Haram, Nigeria dalla padella nella brace

Quando le notizie sulla morte di Shekau in uno scontro sono circolate il mese scorso, l’esercito nigeriano ha detto che avrebbe indagato.

Il portavoce dell’esercito, Brigata Generale Mohammed Yerima, ha dichiarato alla BBC che all’epoca l’esercito stava indagando su quanto accaduto, ma che non avrebbe rilasciato una dichiarazione fino a quando non avesse avuto prove definitive. Shekau sarebbe morto quando Iswap ha attaccato le posizioni di Boko Haram nella foresta di Sambisa, nel nord-est della Nigeria.

Non è chiaro cosa significherà la morte di Shekau per Boko Haram, ma secondo l’analisi del corrispondente locale della BBC è improbabile che segnerà la fine del jihadismo in Africa occidentale. Anzi, paradossalmente, la fine di Boko Haram segnerà una ulteriore espansione del terrorismo islamico nella regione. Ciò sarebbe potenzialmente disastroso per il già assediato nord-est della Nigeria in quanto potrebbe portare a ulteriori lotte intestine tra i diversi gruppi, con i civili catturati nel mezzo.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )