Magnati alla conquista dello spazio, Bezos batte Musk. Il fondatore di Azamon in orbita il 20 luglio

lunedì 7 Giugno 17:00 - di Redazione
Il fondatore di Amazon presto in orbita a bordo della sua Blue Origin. Jeff Bezos batte Elon Musk, fondatore di Tesla, nella conquista dello spazio. Il fondatore del colosso statunitense, che lascerà il posto di ad  il prossimo 5 luglio ad Andy Jassy, effettuerà il primo volo, con la navicella New Shepard, della sua società spaziale Blue Origin.

Il fondatore di Amazon alla conquista dello spazio

L’avventura spaziale è prevista per il prossimo 20 luglio prossimo. Ad annunciarlo è lo stesso Bezos su Instagram. “Sin da quando avevo cinque anni – spiega il magnate –  sogno di viaggiare nello spazio”. Un sogno  romantico che diventa realtà. Ma anche potere. E soldi.  “Il 20 luglio farò quel viaggio con mio fratello. La più grande avventura, con il mio migliore amico”. Ad accompagnare il fondatore di Amazon ci sarà appunto  il fratello Mark e il vincitore di un’asta multimilionaria. Che mette in palio il terzo sedile della navicella.

L’annuncio di Bezos: il 20 luglio partirò con mio fratello

“Vedere la terra dallo spazio ti cambia, cambia il tuo rapporto con questo pianeta, con l’umanità. È una Terra”. Così Bezos nel video pubblicato su Instagram. Il fratello ha sottolineato che l’invito del fratello era “inaspettato”. E che “si tratta di una grande opportunità fare questo viaggio con il mio migliore amico”. Il viaggio durerà 11 minuti e la navetta porterà i passeggeri a 100 km dalla superficie terrestre. Il lancio avverrà dal Launch Site One, in Texas.

Sbaragliata la concorrenza di Elon Musk

Se il lancio procede come previsto Bezos riuscirà a bruciare il fondatore di Tesla Elon Musk e il fondatore di Virgin, Richard Branson. Che hanno lo stesso obiettivo. Perché lo spazio è anche l’ultima frontiera in fatto di bussiness. Con la sua Blue Origin – blu dal colore della Terra osservata dallo spazio – Bezos da anni vuole tenere il passo di Musk nella conquista delle nuove opportunità spaziali. Rimasto nella sua ombra ha lavorato sodo per bruciare sul tempo gli altri contendenti. Otre a Musk impegnata con Space X, anche il magnate tuttofare  Richard Branson, con la sua Virgin Galactic.

Space X deve cedere il posto a New Shepard

Inizialmente la Nasa aveva scelto il progetto di allunaggio di Space X. Ma, dopo la causa di Bezos, il colosso di Elon Musk si è visto sospendere il contratto del valore di 2,9 miliardi di dollari. Il patron di Amazon aveva chiesto, un mese fa, alla magistratura Usa di verificare se non fosse il suo il migliore progetto di modulo per atterrare sulla luna. E l’annuncio di oggi ha il sapore della vittoria nella rivalità tra magnati miliardari alla conquista dello spazio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )