Bambino dimenticato in auto dal padre, muore sotto al sole: tragedia a 200 chilometri da Trieste

giovedì 10 Giugno 19:22 - di Penelope Corrado
bambino abbandonato auto

Tragedia a Tenin, in Croazia. Un bambino di 5 anni è stato trovato morto nell’auto di suo padre, appartenente alle Forze armate della Croazia. Lo riporta Il Piccolo di Trieste. Stando ad una prima ricostruzione della polizia, pare che il genitore abbia dimenticato il figlioletto nella vettura, parcheggiata per ore sotto un sole cocente, una dimenticanza rivelatasi fatale per il bimbo. L’uomo, 34 anni, è agli arresti, indagato per omicidio colposo.

Bambino morto in auto, la tragica amnesia del padre

Come riporta La Voce del popolo, il papà, soldato di professione, ha portato la moglie al lavoro e prima di recarsi in caserma avrebbe dovuto lasciare il piccolo all’asilo. Però il bambino all’asilo non è mai arrivato. Si presume che l’uomo sia andato al lavoro non rendendosi conto che il piccoletto stava dormendo sul sedile posteriore. Ha parcheggiato l’automobile ed è andato in caserma. Il figlioletto è rimasto chiuso nell’auto.

La temperatura a Knin ha superato i 28 gradi all’ombra. Non è dato sapere per il momento se il bambino si sia svegliato e abbia tentato di chiamare aiuto. Si sa soltanto che l’automobile era parcheggiata nei pressi di un’area in cui vengono eseguiti dei lavori edili e pertanto anche se il bimbo avesse gridato nessuno lo avrebbe potuto sentire. Inoltre i vetri della macchina erano oscurati; difficile pure accorgersi del piccolo che si trovava all’interno del veicolo.

In Italia la legge Meloni impone l’obbligo del dispositivo salva-bebè

Alle 15 la madre si è recata all’asilo per prendere il piccolo scoprendo che il bambino non vi era mai arrivato. La donna ha chiamato immediatamente il marito. Quando il padre si è reso conto di non aver lasciato il bambino all’asilo, è corso verso la vettura dove ha trovato il piccolo ormai privo di vita. L’uomo, secondo alcuni testimoni, sarebbe poi svenuto.

In Italia, la legge Meloni prevede dall’estate 2019 l’obbligo di un dispositivo salva-bebè.  Una legge proposta a seguito dei tanti casi di cronaca in cui un genitore, a causa magari di un’amnesia dissociativa, ha lasciato il proprio figlio in auto, magari sotto al sole, dimenticanza che ha poi spesso portato alla morte del bambino. Di fatto la nuova legge introduce l’obbligo ad avere il sistema di allarme per i dispositivi di sicurezza per i più piccoli; quest’ultimo (come la cintura, per esempio) era infatti già previsto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )