Trieste, rumeno ubriaco infastidisce i clienti di un supermercato e si spoglia nudo in questura

sabato 29 Maggio 11:27 - di Redazione

Ubriaco, prima infastidisce i clienti di un supermercato. Poi, portato in Questura, si spoglia nudo davanti a poliziotti e passanti. Per poi finire al pronto soccorso. È successo ieri Trieste. Protagonista  dell’episodio è un cittadino rumeno di 40 anni. Che è stato multato dalla Polizia di Stato per ubriachezza. Atti contrari alla pubblica decenza. E per aver violato la normativa anti-pandemica.

Trieste, rumeno ubriaco infastidisce i clienti e poi si denuda

Ubriaco, all’esterno di un supermercato in strada di Fiume, a Trieste, aveva infastidito la clientela che ha così contattato la Questura di Trieste. Poi lo show. Accompagnato in Questura da una volante intervenuta sul posto, il rumeno si è strappato la camicia. Poi ha cercato di denudarsi. E ha esibito le proprie parti intime ai presenti. E ai passanti che passavano lungo via del Teatro Romano rifiutando più volte di indossare la mascherina. L’uomo ha mantenuto un atteggiamento scontroso e non collaborativo, si legge  nel rapporto. Oltre a non indossare vestiti non indossava neanche la mascherina, contravvenendo così alle norme anti-Covid. Dopo le formalità di rito, una volta notificategli le sanzioni, il personale del 118 lo ha accompagnato all pronto soccorso dell’ospedale di Cattinara. Per accertamenti.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi