Ucciso a 14 anni con una spada da samurai per difendere il suo motorino. Londra è sotto choc

sabato 24 Aprile 17:50 - di Francesco Severini

Ucciso a 14 anni, secondo i testimoni con una spada da samurai, perché non voleva far rubare il suo scooter elettrico. E’ accaduto a Londra secondo quanto riporta il Daily Mail. L’adolescente, Fares Maatou,  è stato aggredito vicino al ristorante pizzeria Zzetta a Newham, East London, poco prima delle 16 di venerdì. La polizia ha arrestato, in relazione all’omicidio, due adolescenti, di 14 e 15 anni. Più un terzo quindicenne.

Il ragazzo ha cercato di proteggere un amico

Un amico della vittima ha raccontato che Fares aveva tentato di proteggerlo durante un disaccordo a Canning Town quando ha avuto luogo l’accoltellamento fatale. L’adolescente è stato anche colpito alla testa con un palo di metallo, dicono i testimoni, dopo di che gli aggressori sarebbero fuggiti con il suo scooter elettrico. I camerieri del vicino ristorante hanno prestato i primi soccorsi all’adolescente in attesa dell’ambulanza ma per il ragazzo non c’è stato nulla da fare. Uno dei suoi amici ha anche tentato con la respirazione bocca a bocca, ma inutilmente. 

Il padre è in ospedale, la madre è svenuta dopo la notizia

Gli investigatori hanno assicurato che le indagini saranno rapide e hanno invitato chi ha visto a testimoniare. Il padre del ragazzo è gravemente malato e si trova in ospedale in terapia intensiva, colpito dal Covid. La madre, giunta sul luogo dell’aggressione, è svenuta quando le hanno comunicato la morte del figlio.

L’amica: era un ragazzo gentile

Un’amica di Fares, che lo conosceva da quando era all’asilo, ha raccontato che era un ragazzo gentile: “Mi chiedeva sempre se stavo bene e diceva sempre che era qui per me se avessi mai avuto bisogno di qualcosa nella vita. Abbiamo litigato una volta quando eravamo al quarto anno e ho tagliato la sua uniforme con un paio di forbici. Ho parlato con lui poche ore prima e sembrava a posto: aveva intenzione di uscire con i suoi amici sulla sua bici”.

Il ragazzo è l’undicesimo adolescente ucciso a Londra

La vittima è l’undicesimo e il più giovane adolescente ad essere stato accoltellato a morte a Londra dall’inizio dell’anno. Il sindaco di Londra Sadiq Khan si è detto “profondamente rattristato” per l’omicidio, aggiungendo: “Sono in contatto con il vicecommissario e il mio pensiero va alla famiglia e agli amici della vittima”. Ha esortato anche lui i testimoni a farsi avanti: “Questo terribile incidente è avvenuto in una strada trafficata in pieno giorno, quindi se hai visto o sai qualcosa, per favore non restare in silenzio”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica