Recovery plan, Meloni: “Il dibattito in aula va rinviato. Il Parlamento è tenuto all’oscuro”

sabato 24 Aprile 13:24 - di Redazione

Fratelli d’Italia punta i piedi. Si scaglia contro i tempi contingentati sul Recovery Plan, ancora semisconosciuto. E chiede ufficialmente ai presidenti di Camera e Senato di rinviare il dibattito parlamentare per consentire al Parlamento, di fatto scavalcato, di dire la sua. Prima che il piano parta per Bruxelles.

Recovery Plan, Meloni: il Parlamento è tenuto all’oscuro

“Lunedì, il presidente Draghi illustrerà al Parlamento il Recovery Plan, un piano che impegnerà economicamente le prossime generazioni e che segnerà i prossimi decenni”, scrive Giorgia Meloni su Facebook in un post indignato. “Dopo l’illustrazione, il documento sarà inviato direttamente alla Commissione europea, senza che le assemblee parlamentari possano entrare nel merito”. A meno di 48 ore dalle sedute parlamentari – denuncia – il Recovery Plan non è stato ancora nemmeno pubblicato.

FdI chiede il rinvio del dibattito parlamentare

“In Italia – conclude la leader di Fratelli d’Italia –  ormai la democrazia è sospesa. Anche grazie all’ampia maggioranza che sostiene il governo, che su un tema così importante ha deciso di rinunciare a esercitare il suo ruolo. Fratelli d’Italia chiede ufficialmente il rinvio del dibattito parlamentare ai presidenti delle Camere”. Poi l’appello alle altre forze politiche. “Tutto ciò è letteralmente inaudito. E mi auguro che gli altri partiti facciano sentire la loro voce. Anche l’indecenza ha un limite”.

Già nei giorni scorsi, la Meloni, illustrando le proposte di FdI su come utilizzare i soldi impiegati dall’Ue, aveva avvertito. “Niente scherzi. Non voglio neppure considerare la sola ipotesi che il Piano con i progetti da finanziare scavalchi le Camere“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *