FdI: “Il governo litiga sul coprifuoco. Grazie a noi il tema è diventato una priorità”

martedì 27 Aprile 18:16 - di Adriana De Conto
Coprifuoco FdI

“Alla fine è dovuto intervenire Draghi”. La “guerra” del coprifuoco è una spina nel fianco del governo Draghi. Ad analizzare le grandi difficoltà dell’esecutovo è il capogruppo alla Camera, Francesco Lollobrigida“La maggioranza litiga sugli ordini del giorno, non trova una soluzione al suo interno. Fdi è riuscita a far diventare una priorità la vicenda del coprifuoco. E incide più delle forze di maggioranza su temi concreti come questo: ciò dimostra – afferma il capogruppo di Montecitorio – che non serve stare al governo per incidere nella vita dei cittadini”.

Lollobrigida: “Sul coprifuoco il governo litiga grazie a noi”

Così si esprime con l’Adnkronos  Lollobrigida, a proposito dell’odg presentato dal suo partito per chiedere l’abolizione del coprifuoco, all’esame del governo. “Noi non ci aspettiamo niente di particolare dall’esecutivo, sembra abbiano grandi difficoltà. Ci aspettiamo solo che trovino una soluzione concreta per gli italiani”, ha aggiunto. Anche se “noi non ci aspettiamo niente di particolare dall’esecutivo”. Il governo, infatti fa “melina” sull’odg per l’abolizione del coprifuoco presentato da Fdi. A dimostrazione che i temi sollevati dal partito di Giorgia Meloni riguardano il cuore delle aspetttive degli italiani.

Il governo fa “melina” sull’odg di FdI

Riprova ne è che “il governo ci chiede di interloquire su questi ordini del giorno: tra i quali ci sono odg che riteniamo particolarmente rilevanti perché riguardano la libertà degli italiani”, spiega ancora il capogruppo dei deputati di FdI. “Volevo sottolineare che alla fine quest‘Aula sta chiedendo una nuova sospensione, un nuovo approfondimento… Gli odg che impegnano il governo sono fatti importanti ed evidentemente incidenti se addirittura sottosegretari, ministri e – dice qualcuno-  il presidente Draghi si stanno occupando degli ordini del giorno che abbiamo accantonato”. Sono rilevanti per le scelte degli italiani e la loro approvazione può cambiare la storia di quello che avverrà da qui ai prossimi giorni”. E infatti, ha ragione Lollobrigida:

FdI: “Interviene Draghi: meno male che i nostri odg non valevano niente…”

“Alla fine è dovuto intervenire Draghi a dirimere una partita spigolosa per il governo” . Per superare il nodo dell’odg sull’abolizione del coprifuoco, la maggioranza ha trovato un’intesa solo dopo lunghe sospensioni della seduta della Camera. E per arrivare alla mediazione è stato coinvolto il premier; e interpellato dal ministro dei rapporti con il Parlamento Federico D’Incà. Di fronte all’impasse che ha bloccato il governo, Fdi non rinuncia al sarcasmo: “E meno male che gli ordini del giorno non valevano niente“, rimarcano fonti del partito di Giorgia Meloni. Il check sul coprifuoco da parte del governo si terrà “a 2-3 settimane dalle aperture del 26 aprile: dunque metà maggio come abbiamo detto sin da subito, annunciando le aperture step by step. Se si può, ovvero se i dati lo consentono, valuteremo modifiche”. Lo spiegano fonti di governo all’Adnkronos. Per il momento, non è stata convocata nessuna cabina di regia dal premier Mario Draghi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica