E’ morto Carlo Tognoli, ex sindaco di Milano. Meloni: “Ha saputo rendere grande la sua città”

venerdì 5 Marzo 20:44 - di Redazione
Carlo Tognoli

E’ morto l’ex sindaco di Milano Carlo Tognoli. Aveva 82 anni. Si era rotto il femore lo scorso ottobre. Aveva superato la frattura, ma nel frattempo era stato contagiato dal Covid. Dopo un periodo al Policlinico era andato alla Maugeri di San Donato per la riabilitazione. Oggi l’annuncio della famiglia. Subito il cordoglio del mondo politico che ha riconosciuto in lui un punto di riferimento per la vitalità che ha saputo dare a Milano. “Con la scomparsa di Carlo Tognoli se ne va un grande sindaco, uno dei migliori amministratori di sempre. Un riferimento importante per la città di Milano e per i milanesi. Una persona stimata e amata che lascia un patrimonio enorme”. Cosi Ignazio La Russa, vicepresidente del Senato e senatore di Fratelli d’Italia, commenta la sua scomparsa.

Meloni: “Uno dei sindaci più amati di sempre”

“L’amore per la sua città, Milano, e la voglia di renderla grande hanno fatto di Carlo Tognoli uno dei sindaci più apprezzati dai cittadini, di sempre. Alla famiglia giungano il cordoglio e la vicinanza di Fratelli d’Italia”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Il cordoglio di La Russa e di Berlusconi

“Con lui e grazie a lui il capoluogo lombardo è cresciuto – prosegue La Russa – si è trasformato, si è aperto al mondo con tanti eventi culturali e con lo sviluppo della moda e del Made in Italy”. Silvio Berlusconi  ricorda “un protagonista della storia di Milano e del socialismo italiano. Un uomo politico preparato, lucido, consapevole, dotato di una grande visione e di una grande passione per la sua città”. “Di lui -scrive il Cav- ricordo il garbo, la vivacità intellettuale, la profondità delle analisi. Se ne va un socialista riformista, un moderato che guardava avanti, orgoglioso della sua storia e delle sue radici, ma capace di cogliere il cambiamento della politica e della società. Uno dei migliori sindaci della storia di Milano”.

FdI: “Socialista riformista sempre inclusivo”

Il coordinamento di Milano di Fratelli d’Italia ha affermato in una nota: “La scomparsa di Carlo Tognoli, lascia un vuoto nella nostra città. Con la sua scomparsa Milano perde una figura di riferimento rispettata e ascoltata. Una presenza riformista non settaria ma inclusiva in grado di fare sintesi politica nel solco della tradizione meneghina. Tognoli è stato un sindaco amato e rispettato per la sua capacità di entrare in sintonia con tutta la città, anche negli anni più difficili della crisi economica e del terrorismo”.

“Uno dei sindaci che più hanno più contribuito a migliorare la nostra città – afferma il presidente della Camera di Commercio e di Confcommercio Milano, Carlo Sangalli-. Una Milano che si è trasformata da industriale a terziaria; e che ha vissuto quell’intensa stagione con una crescita di eventi culturali e con il pieno sviluppo della moda e del Made in Italy. Con lui perdiamo un uomo delle istituzioni  vicino e attento ai problemi dei lavoratori e delle imprese”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica