«Riaprire i ristoranti di sera»: ora lo chiede anche l’Anci. FdI: «C’è la nostra proposta, sia votata»

lunedì 22 Febbraio 19:17 - di Viola Longo
ristoranti sera

Riaprire i ristoranti anche di sera. Ora a chiederlo è anche l’Anci, che ieri sera ha formalizzato la richiesta al governo nel corso del vertice tra Stato e Autonomie. Sul tema già esiste un emendamento presentato da FdI e in discussione domani in Commissione Affari costituzionali in Senato. Dunque, per il governo è anche un’occasione concreta per dimostrare un cambio di passo. Tanto più che, come sottolineato dal capogruppo di FdI a Palazzo Madama, Luca Ciriani, in queste ore si è registrata un’apertura di settori della maggioranza in questo senso.

L’Anci al governo: «Aprire i ristoranti anche di sera»

In particolare, l’Anci ha detto al governo che «i ristoranti, a condizione del rispetto di protocolli rigidi sulle distanze, devono poter riaprire anche di sera». Anche perché, ha sottolineato il presidente dell’Associazione, Antonio Decaro, «la consumazione al tavolo assicura condizioni di sicurezza maggiori rispetto agli assembramenti che purtroppo si creano fuori dai locali che fanno il servizio di asporto delle bevande. Soprattutto con l’arrivo della bella stagione».

Mio Italia: «Il governo adotti queste proposte»

Naturalmente la notizia è stata accolta con grande favore dalla categoria, che da tempo ricorda esattamente le stesse circostanze. «Auspichiamo che nei nuovi provvedimenti anti-Covid, il governo assuma queste proposte, avviando nel concreto quel cambio di passo indispensabile a coniugare la sicurezza sanitaria con la ripresa delle attività economiche, nello specifico del comparto della ristorazione», ha commentato il presidente del Mio Italia (Movimento imprese ospitalità), Paolo Bianchini. «Non esistono – ha aggiunto – evidenze scientifiche sulla diffusione dei contagi all’interno dei locali».

Salvini «d’accordo con i sindaci e l’Anci»

Un’apertura importante, perché giunta da un leader della maggioranza, è stata poi quella di Matteo Salvini. Il segretario della Lega si è detto «d’accordo con i sindaci e con l’Anci. Dove la situazione sanitaria è sotto controllo e rispettando i protocolli di sicurezza, i ristoranti devono poter lavorare anche la sera». Proprio alla «disponibilità all’interno della maggioranza» ha fatto riferimento il capogruppo di FdI a Palazzo Madama, Luca Ciriani.

FdI: «Bene, ora si approvi il nostro emendamento»

«Fratelli d’Italia ha annunciato che la sua sarà un’opposizione patriottica nell’interesse dell’Italia e degli italiani. Il primo banco di prova – ha spiegato il capogruppo di FdI al Senato – può essere quello della riapertura serale dei ristoranti nel pieno rispetto ed applicazione delle misure di sicurezza sanitaria». «Bene, non possiamo che essere d’accordo», ha aggiunto Ciriani, parlando delle aperture in maggioranza. «E anzi – ha aggiunto – chiediamo che si passi subito dalle parole ai fatti. Basta votare – ha chiarito l’esponente di FdI – il nostro emendamento a firma di Ignazio La Russa e Achille Totaro al dl Covid, in discussione domani in commissione Affari costituzionali in Senato».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )