Massimo Ghini spiega il calvario del figlio Lorenzo malato di Covid: «I social mi hanno linciato»

venerdì 26 Febbraio 9:45 - di Elsa Corsini

Un avvertimento. Una testimonianza che è stata ‘fraintesa’. Massimo Ghini,  il giorno dopo il racconto del calvario del figlio contagiato dal  covid, spiega al Corriere della Sera perché lo ha fatto. “Volevo solo informare gli altri genitori”, dice il popolare attore romano.  Di provata fede dem.

Ghini: mio figlio ha il covid, lo dico per gli altri genitori

La notizia, che ha suscitato molto clamore, è presto data. Il figlio maggiore Lorenzo, che ha deciso di passare il confinamento in una casa in affitto con degli amici,  ha avuto il covid. In forma pesante. Ed è stato ricoverato per una polmonite bilaterale. “Lorenzo vive a casa con me. Ma in questo periodo di clausura ha deciso con altri quattro amici di prendere in affitto un appartamento.  Ovviamente avevano tutti preventivamente fatto il tampone rapido: tutti negativi”.

Il popolare attore: “Ora sta meglio, ma tenete alta l’attenzione”

Poi i sintomi, la telefonata allarmata al papà. Il ricovero e la diagnosi. “Sì, è un ragazzone di un metro e novanta. Per fortuna ha superato la fase difficile, ma sta facendo la quarantena in un Covid hotel. E poi, finalmente, tornerà a casa”. Ghini racconta le ragioni del suo ‘outing’. ” Ho creduto giusto allertare gli altri genitori. Come a dire. ‘tenete alto il livello di attenzione’. Perché non è vero che i giovani sono immuni”.

“È una malattia terribile, sbrighiamoci con i vaccini”

Poi chiarisce di ‘essere dalla parte dei ragazzi”. Che non ne possono più di chiusure e divieti. ” D’altronde – racconta al Corriere – anche io in questo periodo ho continuato a lavorare sul set. Stiamo parlando di una malattia terribile, maligna. Sbrighiamoci con i vaccini”.

Infine racconta di essere dispiaciuto per il linciaggio sul web. E di augurarsi che presto tornino ad aprire cinema e teatri (Il ministero della Cultura deve usare una bilancia di sostegno economico che non penda solo da una parte, ma sia equilibrata).  “Sono stato preso di mira sui social. Sono arrivati a dire che sono il solito pazzo. Che per farsi pubblicità, tira fuori la storia del figlio! Roba da matti! Un tizio ha scritto addirittura che sono un padre che abbandona i figli. La gente non sa proprio quello che dice“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica