La Littizzetto a Draghi: «Come farai a reggere i congiuntivi sbagliati di Di Maio?». Il web rilancia

lunedì 15 Febbraio 10:27 - di Gianluca Corrente
Littizzetto

Sul web una valanga di sfottò e ironie. La presenza di Luigi Di Maio nel governo Draghi ha scatenato i social e la Littizzetto, con gli utenti che se la ridono. Sì, il bibitaro è l’uomo per tutte le stagioni, sta in ogni esecutivo, non lascia la poltrona nemmeno a pagarlo a peso d’oro. Vignette e commenti si moltiplicano di ora in ora. Tra i “migliori”, tra gli annunciati personaggi ad alto profilo,  c’è lui. Quindi c’è chi sbaglia i congiuntivi e dice coronavAirus invece di coronavirus.

Littizzetto , la lettera a “Dragoncello”

Misteri della vita,. Anche a Che Tempo Che Fa si fa riferimento a questo particolare non da poco. Luciana Littizzetto dedica una lettera al nuovo premier: «Caro Draghi, Dragoncello che tanto sapore darai alle nostre vite», dice. «Tu che conosci bene le Borse, che le hai nel cuore e anche tanto sotto gli occhi. Tu che mi fai sentire una tua mezza parente dopo che ho usato per anni i soldi col tuo autografo sopra. Appena il grande Matty dalla cravatta storta ti ha scelto, è sceso lo spread. Sono salite le azioni, abbiamo risparmiato se mi consenti il termine non tanto tecnico, un pu***io di euro. Manca solo che tu ascenda al cielo».

«Guarda cosa è accaduto a Monti»

«Mario caro», continua la Littizzetto. «Sono in pena per te. Ce la farai a reggere i congiuntivi sbagliati di Di Maio? Rispondi con onestà. Te la senti di ascoltare Renzi che parla in inglese? Pensaci, Mario, che i cavolini amari sono qua, non a Bruxelles. Guarda Mario Monti. Prima di fare il presidente del consiglio aveva i capelli neri come la Cucinotta. Adesso è bianco come la pasta del pane». E infine: «Non chiederti cosa può fare il tuo paese per te, ma cosa puoi fare tu per il tuo paese fino a quando Renzi non ti frega». 

Il web dà ragione alla Littizzetto

Altro materiale per il web. Che in questi giorni, come detto, sta travolgendo Di Maio con battute sferzanti. «Stavolta la Littizzetto ha ragione», si legge sui vari profili fb. «Inammissibile la presenza di Di Maio». E ancora, «Giggino ha lo stesso livello culturale di Giulia del Grande Fratello». «Anche lui», scrive un altro utente, «dirà che Dante è il Sommo Water invece del Sommo Vate, ignoranza al potere».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica